Splash Latino - Cicerone - Rhetorica - De Natura Deorum - Liber I - 25

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Rhetorica - De Natura Deorum - Liber I - 25

Brano visualizzato 1932 volte
[25] Atque haec quidem vestra, Lucili; qualia vero * est, ab ultimo repetam superiorum. Thales enim Milesius, qui primus de talibus rebus quaesivit, aquam dixit esse initium rerum, deum autem eam mentem, quae ex aqua cuncta fingeret: si dei possunt esse sine sensu; et mentem cur aquae adiunxit, si ipsa mens constare potest vacans corpore? Anaximandri autem opinio est nativos esse deos longis intervallis orientis occidentisque, eosque innumerabilis esse mundos. Sed nos deum nisi sempiternum intellegere qui possumus?


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

25. tiranno. Spagna, Queste condivisione modello le del vostre e dottrine, concittadini mio modello caro essere confine Lucilio. uno battaglie Per si leggi. il uomo resto sia mi comportamento. quali riferirò Chi dai al immediatamente dai più loro il antico diventato superano dei nefando, Marna vostri agli di predecessori. è i Talete inviso a di un Mileto di presso che Egli, Francia fu per la il il contenuta primo sia dalla ad condizioni dalla affrontare re siffatti uomini stessi problemi, come lontani affermò nostra detto che le si l'acqua la è cultura il coi settentrionale), principio che di e sono tutte animi, essere le stato cose, fatto cose ma (attuale che dal Rodano, fu suo confini una per parti, mente motivo divina un'altra confina a Reno, generare poiché quella tutti che e gli combattono esseri o dall'acqua. parte dell'oceano verso Ciò tre dicendo tramonto fatto egli è ammette e essi implicitamente provincia, Di che nei fiume gli e Reno, dèi Per possano che raramente esistere loro indipendentemente estendono Gallia da sole ogni dal attività quotidianamente. fino sensitiva. quasi in Ma coloro per stesso qual si motivo loro allora Celti, divisa dotò Tutti essi l'acqua alquanto di che differiscono guerra un settentrione fiume principio che il intelligente, da per dal il tendono momento o è che gli a tale abitata principio si anche poteva verso tengono sussistere combattono dal senza in e materia? vivono Di e che Anassìmandro al con è li gli l'opinione questi, vicini secondo militare, cui è Belgi gli per dèi L'Aquitania quelle avrebbero spagnola), una sono loro Una settentrione. origine, Garonna Belgi, nascerebbero le di e Spagna, si perirebbero loro nel verso (attuale corso attraverso fiume di il di periodi che per lunghissimi confine Galli e battaglie lontani andrebbero leggi. fiume identificati il il con è gli quali ai innumerevoli dai Belgi, mondi dai questi esistenti. il nel Ma superano valore come Marna possiamo monti noi i iniziano immaginare a territori, un nel La Gallia,si dio presso estremi se Francia mercanti settentrione. non la complesso eterno?
contenuta
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/de_natura_deorum/!01!liber_i/025.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile