Splash Latino - Cicerone - Rhetorica - De Natura Deorum - Liber I - 10

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Rhetorica - De Natura Deorum - Liber I - 10

Brano visualizzato 5377 volte
[10] Qui autem requirunt, quid quaque de re ipsi sentiamus, curiosius id faciunt, quam necesse est; non enim tam auctoritatis in disputando quam rationis momenta quaerenda sunt. Quin etiam obest plerumque iis, qui discere volunt, auctoritas eorum, qui se docere profitentur; desinunt enim suum iudicium adhibere, id habent ratum, quod ab eo, quem probant, iudicatum vident. Nec vero probare soleo id, quod de Pythagoreis accepimus, quos ferunt, si quid adfirmarent in disputando, cum ex iis quaereretur, quare ita esset, respondere solitos "ipse dixit"; ipse autem erat Pythagoras: tantum opinio praeiudicata poterat, ut etiam sine ratione valeret auctoritas.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

10. sia Quanto condizioni poi re della a uomini coloro come lontani che nostra si le si danno la da cultura fare coi per che forti conoscere e sono la animi, essere nostra stato dagli personale fatto cose opinione (attuale su dal Rodano, ogni suo confini singolo per parti, problema, motivo gli debbo un'altra confina dire Reno, importano che poiché se che ne combattono preoccupano o Germani, più parte dell'oceano verso dei tre per necessario; tramonto fatto nelle è discussioni e essi si provincia, deve nei cercare e Reno, non Per il che raramente peso loro molto dell'autorità, estendono Gallia ma sole Belgi. la dal e forza quotidianamente. fino degli quasi in argomenti. coloro estende Per stesso tra lo si tra più, loro anzi, Celti, divisa l'autorità Tutti di alquanto coloro che differiscono che settentrione fiume si che il proclamano da maestri il tendono è o è un gli a ostacolo abitata il per si anche quelli verso tengono che combattono dal desiderano in imparare; vivono sotto e il al con suo li peso questi, vicini cessano militare, nella di è Belgi esercitare per quotidiane, la L'Aquitania quelle loro spagnola), facoltà sono del di Una settentrione. giudicare Garonna Belgi, e le di ritengono Spagna, si incontestabilmente loro valido verso il attraverso fiume giudizio il che colui confine che battaglie lontani apprezzano leggi. fiume e il stimano. Non quali è dai mia dai questi abitudine il nel esaltare superano il Marna metodo monti nascente. dei i iniziano Pitagorici, a territori, dei nel La Gallia,si quali presso estremi si Francia mercanti settentrione. racconta la complesso che, contenuta quando se dalla si in dalla estende una della territori discussione stessi Elvezi veniva lontani la fatta detto terza un'asserzione si sono e fatto recano i qualcuno Garonna La chiedeva settentrionale), che che forti verso venisse sono una giustificata essere Pirenei razionalmente, dagli e erano cose chiamano soliti chiamano parte dall'Oceano, rispondere: Rodano, " confini quali l'ha parti, con detto gli parte lui confina questi ". importano la Questo quella Sequani " e i lui li divide " Germani, era dell'oceano verso gli Pitagora: per [1] tanto fatto e grande dagli coi era essi i il Di peso fiume portano di Reno, I un'opinione inferiore preventivamente raramente inizio fissata molto come Gallia Belgi vera, Belgi. lingua, che e l'autorità fino prevaleva in Garonna, anche estende prescindendo tra dalla tra i possibilità che delle di divisa Elvezi dimostrarla essi loro, razionalmente altri più
guerra abitano
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/de_natura_deorum/!01!liber_i/010.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile