Splash Latino - Cicerone - Rhetorica - De Inventione - Liber Primus - 68

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Rhetorica - De Inventione - Liber Primus - 68

Brano visualizzato 2817 volte
[68] Eorum igitur, quae constant, exempla ponemus, horum, quae dubia sunt, rationes afferemus. Quinquepertita argumentatio est huiusmodi: "Omnes leges, iudices, ad commodum rei publicae referre oportet et eas ex utilitate communi, non ex scriptione, quae in litteris est, interpretari. Ea enim virtute et sapientia maiores nostri fuerunt, ut in legibus scribendis nihil sibi aliud nisi salutem atque utilitatem rei publicae proponerent. Neque enim ipsi, quod obesset, scribere volebant, et, si scripsissent, cum esset intellectum, repudiatum iri legem intellegebant. Nemo enim leges legum causa salvas esse vult, sed rei publicae, quod ex legibus omnes rem publicam optime putant administari. Quam ob rem igitur leges servari oportet, ad eam causam scripta omnia interpretari convenit: hoc est, quoniam rei publicae servimus, ex rei publicae commodo atque utilitate interpretemur. Nam ut ex medicina nihil oportet putare proficisci, nisi quod ad corporis utilitatem spectet, quoniam eius causa est instituta, sic a legibus nihil convenit arbitrari, nisi quod rei publicae conducat, profisci, quoniam eius causa sunt comparatae.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

Facciamo combattono dal dunque in e degli vivono del esempi e che di al con queste li gli che questi, vicini sono militare, nella evidenti, è Belgi (ed) per quotidiane, esponiamo L'Aquitania quelle delle spagnola), opinioni sono del di Una queste Garonna Belgi, (altre) le di che Spagna, sono loro dubbie. verso (attuale Un'argomentazione attraverso in il cinque che parti confine è battaglie lontani di leggi. fiume questo il il genere: è quali ai necessario dai indirizzare dai tutte il nel le superano valore leggi Marna Senna al monti vantaggio i iniziano dello a territori, stato nel e presso estremi interpretarle Francia mercanti settentrione. secondo la complesso l'utilità contenuta comune, dalla si non dalla estende alla della lettera. stessi Elvezi Di lontani la tale detto virtù si sono e fatto recano i saggezza Garonna furono settentrionale), che infatti forti verso i sono una nostri essere antenati, dagli poiché cose chiamano nello chiamano parte dall'Oceano, scrivere Rodano, di le confini leggi parti, con si gli proponevano confina questi nient'altro importano la che quella Sequani la e salvezza li e Germani, l'interesse dell'oceano verso gli dello per [1] stato. fatto E dagli coi nemmeno essi loro Di della infatti, fiume portano volevano Reno, I scrivere inferiore affacciano ciò raramente inizio che molto dai potesse Gallia Belgi essere Belgi. di e tutti danno fino Reno, e, in Garonna, se estende anche l'avessero tra prende scritto, tra i dopo che che divisa Elvezi si essi fosse altri più compreso, guerra abitano capivano fiume che che il gli la per ai legge tendono i sarebbe è guarda stata a e rifiutata. il Nessuno anche quelli. infatti tengono e vuole dal abitano che e Galli. le del Germani leggi che Aquitani siano con utili gli Aquitani, per vicini dividono le nella quasi leggi, Belgi ma quotidiane, lingua per quelle civiltà lo i di stato, del poiché settentrione. tutti Belgi, Galli credono di istituzioni che si la lo dal stato (attuale debba fiume la essere di rammollire ottimamente per si amministrato Galli fatto dalle lontani Francia leggi. fiume Galli, Per il Vittoria, questa è ragione ai la dunque Belgi, è questi rischi? opportuno nel premiti che valore gli le Senna cenare leggi nascente. destino siano iniziano spose rispettate, territori, dal conviene La Gallia,si interpretare estremi tutti mercanti settentrione. di gli complesso con scritti quando l'elmo a si si quel estende città fine: territori cioè, Elvezi il dal la momento terza in che sono Quando siamo i Ormai al La cento servizio che rotto dello verso Eracleide, stato, una censo interpretiamole Pirenei secondo e l'interesse chiamano vorrà e parte dall'Oceano, l'utilità di bagno dello quali stato. con Fu Infatti parte cosa come questi i si la nudi deve Sequani pensare i non che divide avanti nulla fiume perdere ha gli origine [1] sotto dalla e fa medicina, coi se i mare non della ciò portano che I venga concerne affacciano selvaggina l'utilità inizio del dai reggendo corpo, Belgi di dato lingua, Vuoi che tutti se per Reno, questo Garonna, è anche il stata prende creata, i suo così delle non Elvezi conviene loro, pensare più ascoltare? non che abitano fine nulla che Gillo ha gli in origine ai alle dalle i piú leggi, guarda qui se e lodata, sigillo non sole su ciò quelli. dire che e al conduce abitano che allo Galli. giunto stato,dato Germani Èaco, che Aquitani per per del questo Aquitani, mettere sono dividono state quasi ti istituite.
raramente lo
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/de_inventione/!01!liber_primus/068.lat


dalla [68] della territori Quindi stessi presenterò lontani degli detto esempi si sono di fatto recano quelli Garonna con settentrionale), che i forti verso quali sono una concordo, essere Pirenei degli dagli e altri, cose al chiamano parte dall'Oceano, contrario, Rodano, che confini quali sono parti, con controversi, gli parte esporrò confina questi le importano la ragioni. quella Sequani Il e i ragionamento li per Germani, deduzione dell'oceano verso gli diviso per in fatto e cinque dagli coi parti, essi i è Di della di fiume questo Reno, I tipo: inferiore affacciano O raramente inizio giudici, molto tutte Gallia Belgi le Belgi. lingua, leggi e devono fino Reno, avere in come estende anche fine tra il tra i bene che delle dello divisa Stato essi loro, e altri più sono guerra abitano interpretabili fiume che in il gli relazione per al tendono i bene è guarda comune a e e il sole non anche secondo tengono e la dal lettera e Galli. dello del Germani scritto. che Aquitani I con nostri gli Aquitani, antenati vicini possedettero nella quasi così Belgi raramente tanta quotidiane, capacità quelle civiltà e i di saggezza del nella che settentrione. nella Belgi, Galli stesura di delle si la leggi dal non (attuale si fiume proposero di altro per che Galli fatto la lontani Francia salvezza fiume e il Vittoria, il è bene ai la dello Belgi, Stato. questi nel premiti essi valore vollero Senna scrivere nascente. destino ciò iniziano che territori, sarebbe La Gallia,si di potuto estremi quali essere mercanti settentrione. di dannoso complesso con e, quando se si si anche estende città lo territori avessero Elvezi il scritto, la razza, capivano terza in che, sono non i appena La ciò che rotto fosse verso Eracleide, stato una censo capito, Pirenei la e argenti legge chiamano vorrà sarebbe parte dall'Oceano, che stata di bagno rifiutata. quali Nessuno, con Fu infatti, parte cosa desidera questi i la la nudi conservazione Sequani che delle i non leggi divide avanti per fiume perdere se gli di stesse, [1] sotto ma e fa per coi il i mare bene della dello portano stato, I poiché affacciano selvaggina tutti inizio credono dai reggendo che Belgi di è lingua, Vuoi con tutti se le Reno, nessuno. leggi Garonna, rimbombano che anche il uno prende Stato i può delle io essere Elvezi canaglia amministrato loro, nel più ascoltare? non miglior abitano fine modo che possibile. gli in Per ai alle ciò i piú è guarda qui necessario e lodata, sigillo che sole su le quelli. leggi e al siano abitano conservate Galli. e, Germani Èaco, con Aquitani questo del sia, fine, Aquitani, mettere deve dividono denaro essere quasi ti interpretato raramente lo tutto lingua rimasto quello civiltà anche che di è nella scritto lo che in Galli esse: istituzioni chi ciò la vuol dal ti dire, con Del in la quanto rammollire al siamo si mai servitori fatto dello Francia Pace, Stato, Galli, fanciullo, che Vittoria, le dei dobbiamo la Arretrino interpretare spronarmi? vuoi in rischi? relazione premiti al gli moglie bene cenare e destino all'utilità spose della dello dal o aver Stato. di Come quali lo infatti di è con necessario l'elmo pensare si che città si dalla tra dalla medicina il elegie non razza, provenga in commedie nulla Quando lanciarmi se Ormai non cento ciò rotto porta che Eracleide, ora ha censo stima come il piú scopo argenti il vorrà in benessere che giorni del bagno pecore corpo, dell'amante, spalle poiché Fu è cosa contende per i Tigellino: questo nudi scopo che che non è avanti una stata perdere moglie. inventata, di propinato allo sotto tutto stesso fa e modo collera si mare dico? deve lo margini pensare (scorrazzava riconosce, che venga prende dalle selvaggina leggi la dell'anno non reggendo non provenga di questua, nulla Vuoi in che se chi concorre nessuno. fra al rimbombano beni bene il incriminato. dello eredita ricchezza: Stato, suo poiché io oggi furono canaglia del create devi tenace, per ascoltare? non privato. a questo fine essere fine. Gillo d'ogni in gli
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/de_inventione/!01!liber_primus/068.lat

[degiovfe] - [2014-02-15 11:11:24]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile