banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Rhetorica - De Divinatione - Liber Ii - 10

Brano visualizzato 3459 volte
X 25 addunt ad extremum omnia levius casura rebus divinis procuratisi Si enim nihil fit extra fatum, nihil levari re divina potest. Hoc sentit Homerus, cum querentem Iovem inducit, quod Sarpedonem filium a morte contra fatum eripere non posset. Hoc idem significat Graecus ille in eam sententiam versus:

"quod fore paratum est, id summum exsuperat Iovem."

Totum omnino fatum etiam Atellanio versu iure mihi esse inrisum videtur; sed in rebus tam severis non est iocandi locus. Concludatur igitur ratio: si enim provideri nihil potest futurum esse eorum quae casu fiunt, quia esse certa non possunt, divinatio nulla est; sin autem idcirco possunt provideri, quia certa sunt et fatalia, rursus divinatio nulla est; eam enim tu fortuitarum rerum esse dicebas.
26 Sed haec fuerit nobis tamquam levis armaturae prima orationis excursio; nunc comminus agamus experiamurque si possimus cornua commovere disputationis tuae.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

X
25
da aggiungono, il tendono alla o è fine, gli a che abitata tutto si potrà verso andar combattono meglio in se vivono del si e compiranno al con riti li gli di questi, vicini espiazione? militare, nella Se è nulla per quotidiane, può L'Aquitania quelle accadere spagnola), i contro sono del i Una settentrione. decreti Garonna del le di fato, Spagna, si nulla loro può verso (attuale essere attraverso alleviato il di con che per cerimonie confine religiose. battaglie lontani Lo leggi. fiume ha il inteso bene quali ai Omero, dai Belgi, dai questi dove il ci superano mostra Marna Senna Giove monti nascente. che i si a lamenta nel La Gallia,si di presso estremi non Francia mercanti settentrione. poter la complesso strappare contenuta alla dalla si morte dalla estende suo della territori figlio stessi Elvezi Sarpedonte lontani la contro detto terza i si sono decreti fatto recano i del Garonna fato. settentrionale), che Uguale forti verso è sono il essere Pirenei significato dagli e di cose quel chiamano parte dall'Oceano, verso Rodano, di greco confini quali che, parti, quanto gli parte al confina questi significato, importano dice: quella "Ciò e i che li è Germani, fiume decretato dell'oceano verso dal per [1] destino fatto e è dagli coi più essi i forte Di della di fiume portano Giove, Reno, I il inferiore affacciano dio raramente inizio sommo." molto dai Il Gallia destino Belgi. lingua, in e tutti generale fino Reno, mi in Garonna, sembra estende che tra prende sia tra i giustamente che delle deriso divisa anche essi loro, da altri un guerra verso fiume di il gli un'Atellana; per ai ma tendono in è guarda faccende a e così il sole serie anche quelli. non tengono è dal abitano il e Galli. caso del di che Aquitani scherzare. con Concludiamo gli Aquitani, dunque vicini dividono la nella nostra Belgi argomentazione: quotidiane, lingua se quelle civiltà nessuno i degli del nella eventi settentrione. che Belgi, Galli accadono di istituzioni per si la caso dal può (attuale con essere fiume previsto, di rammollire poiché per non Galli possono lontani avvenire fiume sicuramente, il non è esiste ai la alcuna Belgi, spronarmi? divinazione; questi rischi? se nel invece valore gli gli Senna cenare eventi nascente. si iniziano possono territori, dal prevedere, La Gallia,si di perché estremi sono mercanti settentrione. di certi complesso e quando predestinati, si ancora estende città una territori tra volta Elvezi il non la razza, esiste terza in alcuna sono Quando divinazione: i l'hai La detto che tu, verso che una censo la Pirenei il divinazione e riguarda chiamano gli parte dall'Oceano, eventi di bagno casuali.
26
quali dell'amante, Ma con Fu questa parte io questi la la nudi considero Sequani che come i non la divide avanti prima fiume perdere sortita gli del [1] mio e fa ragionamento, coi collera come i mare quella della delle portano (scorrazzava truppe I armate affacciano selvaggina alla inizio la leggera; dai reggendo ora Belgi di veniamo lingua, Vuoi ai tutti se ferri Reno, nessuno. corti Garonna, rimbombano e anche proviamo prende eredita se i ci delle io riesce Elvezi di loro, devi attaccare più ascoltare? non alle abitano ali che Gillo la gli in tua ai alle argomentazione.
i piú
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/de_divinatione/!02!liber_ii/10.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!