Splash Latino - Cicerone - Rhetorica - Cato Maior De Senectute - 81

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Rhetorica - Cato Maior De Senectute - 81

Brano visualizzato 5959 volte
81. Atqui dormientium animi maxime declarant divinitatem suam; multa enim, cum remissi et liberi sunt, futura prospiciunt. Ex quo intellegitur quales futuri sint, cum se plane corporis vinculis relaxaverint. Qua re, si haec ita sunt, sic me colitote,' inquit, 'ut deum; sin una est interiturus animus cum corpore, vos tamen, deos verentes, qui hanc omnem pulchritudinem tuentur et regunt, memoriam nostri pie inviolateque servabitis.'


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

81 e al Inoltre detto, vedete coloro questi, che a militare, nulla come è è più tanto vita L'Aquitania simile infatti spagnola), alla fiere morte a Una quanto un il detestabile, le sonno; tiranno. Spagna, e condivisione modello loro le del anime e attraverso di concittadini il coloro modello che che essere confine dormono uno mostrano si leggi. massimamente uomo il la sia propria comportamento. quali natura Chi divina: immediatamente dai infatti loro il quando diventato sono nefando, Marna rilassate agli di monti e è i libere inviso a riescono un nel a di presso prevedere Egli, Francia molte per la cose il contenuta future; sia dal condizioni dalla che re della si uomini stessi comprende come lontani come nostra detto esse le saranno, la quando cultura Garonna si coi saranno che sciolte e sono del animi, essere tutto stato dai fatto legami (attuale dei dal Rodano, corpi. suo Perciò, per parti, stando motivo così un'altra confina le Reno, importano cose, poiché veneratemi—disse—come che e un combattono dio; o se parte dell'oceano verso poi tre per l'anima tramonto fatto è è destinata e essi a provincia, Di perire nei fiume con e il Per inferiore corpo, che raramente voi loro molto tuttavia, estendono che sole siete dal e rispettosi quotidianamente. fino degli quasi in dei, coloro estende i stesso quali si tra custodiscono loro che e Celti, divisa reggono Tutti essi tutta alquanto questa che differiscono guerra bellezza, settentrione fiume conserverete che il da per ricordo il tendono di o è me gli con abitata il devozione si anche ed verso affetto." combattono Questo in disse vivono del Ciro e che in al punto li gli di questi, vicini morte; militare, nella noi, è se per quotidiane, vi L'Aquitania quelle aggrada, spagnola), guardiamo sono del i Una settentrione. nostri Garonna esempi. le
Spagna, si
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/cato_maior_de_senectute/81.lat


81 Vedete abitata E un ancora non vedete più combattono che tutto in niente supera Greci vivono assomiglia infatti e alla e al morte detto, li come coloro questi, il a militare, sonno come è ebbene, più per l'anima vita L'Aquitania di infatti spagnola), chi fiere sono dorme a manifesta un nel detestabile, le modo tiranno. Spagna, migliore condivisione modello loro la del verso sua e attraverso natura concittadini il divina modello rilassata essere confine e uno battaglie libera, si leggi. infatti, uomo prevede sia molte comportamento. quali cose Chi dai future. immediatamente dai Da loro il ciò diventato superano si nefando, Marna capisce agli di come è i sarà inviso a l'anima un una di presso volta Egli, che per la si il contenuta sia sia dalla liberata condizioni dalla dai re della legami uomini stessi con come lontani il nostra detto corpo. le Perciò, la fatto recano se cultura le coi settentrionale), cose che stanno e sono così, animi, essere onoratemi», stato dagli afferma, fatto «come (attuale chiamano un dal dio. suo confini Se per parti, invece motivo gli l'anima un'altra confina deve Reno, perire poiché quella con che e il combattono corpo, o Germani, voi, parte dell'oceano verso tuttavia, tre per rispettosi tramonto fatto degli è dèi e che provincia, Di custodiscono nei fiume e e Reno, reggono Per inferiore tutto che raramente questo loro molto splendore, estendono Gallia conserverete sole Belgi. il dal ricordo quotidianamente. fino di quasi in me coloro con stesso devozione si e loro che rispetto.» Celti, divisa Così Tutti Ciro alquanto prima che differiscono guerra di settentrione fiume morire. che il Se da siete il tendono d'accordo, o è guardiamo gli a agli abitata esempi si di verso casa combattono nostra. in e vivono
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/cato_maior_de_senectute/81.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile