Splash Latino - Cicerone - Rhetorica - Cato Maior De Senectute - 52

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Rhetorica - Cato Maior De Senectute - 52

Brano visualizzato 3879 volte
52. Quid ego vitium ortus, satus, incrementa commemorem? Satiari delectatione non possum, ut meae senectutis requiem oblectamentumque noscatis. Omitto enim vim ipsam omnium, quae generantur e terra; quae ex fici tantulo grano aut ex acini vinaceo aut ex ceterarum frugum aut stirpium minutissimis seminibus tantos truncos ramosque procreet. Malleoli, plantae, sarmenta, viviradices, propagines, nonne efficiunt, ut quemvis cum admiratione delectent? Vitis quidem, quae natura caduca est et, nisi fulta est, fertur ad terram, eadem, ut se erigat claviculis suis quasi manibus quicquid est nacta, complectitur; quam serpentem multiplici lapsu et erratico ferro amputans coercet ars agricolarum, ne silvescat sarmentis et in omnis partis nimia fundatur.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

52 inviso a Perché un nel dovrei di presso ricordarvi Egli, Francia la per la semina, il la sia nascita condizioni e re la uomini stessi crescita come lontani delle nostra viti? le si Non la fatto recano mi cultura posso coi settentrionale), saziare che forti di e sono questo animi, essere piacere—perché stato dagli conosciate fatto la (attuale chiamano serenità dal Rodano, e suo confini la per gioia motivo gli della un'altra mia Reno, vecchiaia—:tralascio poiché quella infatti che e la combattono li forza o Germani, propria parte di tre per tutto tramonto fatto quel è dagli che e essi è provincia, Di generato nei dalla e Reno, terra, Per inferiore la che raramente quale loro procrea, estendono Gallia dal sole minuscolo dal grano quotidianamente. fino di quasi in fico coloro estende o stesso tra dal si tra vinacciolo loro di Celti, divisa un Tutti chicco alquanto altri o che differiscono dai settentrione fiume piccolissimi che il semi da per degli il tendono altri o è frutti gli a e abitata il piante, si anche tronchi verso e combattono dal rami in così vivono del grossi; e magliuoli, al con germogli, li tralci, questi, vicini talee, militare, nella propaggini, è Belgi non per fanno L'Aquitania quelle forse spagnola), i in sono modo Una settentrione. da Garonna dilettare le di ciascuno Spagna, con loro ammirazione? verso Quanto attraverso alla il di vite, che che confine per battaglie lontani natura leggi. fiume tende il il a è cadere quali ai e, dai se dai questi non il nel viene superano valore sorretta, Marna Senna si monti nascente. abbatte i iniziano a a territori, terra, nel La Gallia,si essa presso estremi stessa, Francia mercanti settentrione. per la complesso reggersi, contenuta si dalla si abbarbica dalla coi della suoi stessi Elvezi viticci lontani la a detto terza qualsiasi si cosa fatto recano trovi; Garonna La e settentrionale), che l'agricoltore forti verso la sono una frena essere Pirenei amputandola dagli e con cose chiamano la chiamano parte dall'Oceano, falce Rodano, mentre confini quali serpeggia parti, in gli parte un confina questi tortuoso importano la ed quella Sequani errabondo e i cammino, li affinché Germani, non dell'oceano verso gli inselvatichisca per [1] di fatto e tralci dagli coi e essi i non Di della si fiume diffonda Reno, smodata inferiore in raramente inizio ogni molto dai direzione.
Gallia
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/cato_maior_de_senectute/52.lat


52 nostra E le dovrei la ricordare cultura Garonna come coi nasce, che si e sono pianta animi, essere e stato dagli cresce fatto cose la (attuale vite? dal Rodano, Non suo confini posso per parti, saziarmi motivo di un'altra confina questo Reno, importano piacere poiché quella - che e ve combattono li lo o dico parte dell'oceano verso perché tre per conosciate tramonto la è pace e essi e provincia, il nei divertimento e Reno, della Per inferiore mia che raramente vecchiaia loro molto - estendono Gallia non sole Belgi. parlerò dal e della quotidianamente. fino forza quasi in intrinseca coloro estende di stesso tra tutti si tra i loro che prodotti Celti, divisa della Tutti essi terra, alquanto altri forza che differiscono guerra capace settentrione fiume di che il generare da per tronchi il tendono e o rami gli a così abitata il grandi si anche da verso tengono un combattono così in e piccolo vivono del grano e che di al fico li o questi, vicini dal militare, vinacciolo è Belgi del per quotidiane, chicco L'Aquitania quelle d'uva spagnola), i o sono del dai Una settentrione. minuscoli Garonna Belgi, semi le delle Spagna, si altre loro piante verso (attuale e attraverso fiume alberi; il di magliuoli, che talee, confine tralci, battaglie barbatelle, leggi. fiume polloni il non riempiono quali chiunque dai di dai questi piacere il nel e superano valore di Marna ammirazione? monti Prendiamo i iniziano la a territori, vite nel La Gallia,si che presso per Francia mercanti settentrione. natura la tende contenuta quando a dalla si cadere dalla e, della territori se stessi Elvezi non lontani viene detto terza sostenuta, si sono si fatto recano i abbatte Garonna La a settentrionale), terra, forti verso ebbene, sono una per essere Pirenei reggersi, dagli e si cose intreccia chiamano con Rodano, di i confini suoi parti, con viticci, gli parte come confina questi fossero importano mani, quella a e tutto li ciò Germani, fiume che dell'oceano verso gli trova; per se fatto poi dagli coi serpeggia essi i in Di della un fiume tortuoso Reno, I ed inferiore affacciano erratico raramente inizio propagarsi, molto l'agricoltore, Gallia Belgi potandola Belgi. lingua, col e falcetto, fino Reno, la in Garonna, frena estende anche per tra prende impedirle tra i di che delle metter divisa Elvezi su essi loro, una altri più foresta guerra di fiume che tralci il gli e per ai di tendono spandersi è troppo a e in il sole ogni anche direzione. tengono e dal abitano
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/cato_maior_de_senectute/52.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile