Splash Latino - Cicerone - Rhetorica - Cato Maior De Senectute - 42

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Rhetorica - Cato Maior De Senectute - 42

Brano visualizzato 2085 volte
42. Quorsus hoc? Ut intellegeretis, si voluptatem aspernari ratione et sapientia non possemus, magnam habendam esse senectuti gratiam, quae efficeret, ut id non liberet, quod non operteret. Impedit enim consilium voluptas, rationi inimica est, mentis, ut ita dicam, praestringit oculos, nec habet ullum cum virtute commercium. Invitus feci, ut fortissimi viri T. Flaminini fratrem L. Flamininum e senatu eicerem septem annis post quam consul fuisset, sed notandam putavi libidinem. Ille enim, cum esset consul in Gallia, exoratus in convivio a scorto est, ut securi feriret aliquem eorum, qui in vinculis essent, damnati rei capitalis. Hic Tito fratre suo censore, qui proximus ante me fuerat, elapsus est; mihi vero et Flacco neutiquam probari potuit tam flagitiosa et tam perdita libido, quae cum probro privato coniungeret imperi dedecus.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

42 che forti Dove e sono va animi, a stato parare fatto cose ci? (attuale Affinch dal Rodano, capiate suo che, per parti, se motivo gli non un'altra potessimo Reno, importano respingere poiché quella il che e piacere combattono li con o Germani, la parte dell'oceano verso ragione tre per e tramonto fatto la è dagli saggezza, e essi dovremmo provincia, Di essere nei fiume molto e Reno, grati Per alla che vecchiaia, loro molto che estendono Gallia fa sole Belgi. s dal e che quotidianamente. fino non quasi in ci coloro sia stesso gradito si tra ci loro che Celti, non Tutti si alquanto altri deve. che differiscono Infatti settentrione il che il piacere da per ostacola il tendono il o senno, gli abitata il nemico si della verso tengono ragione, combattono offusca, in e per vivono del cos e che dire, al con gli li gli occhi questi, della militare, nella mente, è Belgi e per quotidiane, non L'Aquitania quelle ha spagnola), alcun sono del rapporto Una settentrione. con Garonna la le di virt. Spagna, si Malvolentieri loro feci verso in attraverso fiume modo il di da che per espellere confine Galli dal battaglie senato leggi. fiume Lucio il il Flaminino, è fratello quali del dai valorosissimo dai questi Tito il nel Flaminino, superano sette Marna anni monti nascente. dopo i iniziano che a era nel La Gallia,si stato presso console, Francia mercanti settentrione. ma la complesso ritenni contenuta di dalla si censurarne dalla estende la della territori dissolutezza. stessi Elvezi Egli lontani la infatti, detto terza quando si sono era fatto recano console Garonna in settentrionale), che Gallia, forti durante sono una un essere banchetto dagli e fu cose indotto chiamano da Rodano, di una confini prostituta parti, con a gli decapitare confina con importano una quella scure e i uno li di Germani, fiume coloro dell'oceano verso che per [1] erano fatto e in dagli carcere, essi condannati Di della a fiume portano morte. Reno, I Egli, inferiore quando raramente inizio era molto dai censore Gallia Belgi suo Belgi. lingua, fratello e Tito, fino Reno, se in Garonna, la estende cav; tra prende in tra i nessun che delle modo divisa pot essi loro, essere altri ammessa guerra abitano da fiume me il gli e per ai da tendono Flacco31 è guarda una a e dissolutezza il sole tanto anche quelli. funesta tengono e e dal abitano depravata, e che del Germani aggiungeva che Aquitani all'infamia con del privata gli Aquitani, il vicini dividono disonore nella quasi della Belgi carica. quotidiane, lingua
quelle civiltà
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/cato_maior_de_senectute/42.lat


42 poiché quella Cosa che si combattono li propone o Germani, questo parte racconto? tre per Vuole tramonto fatto farvi è dagli capire e che, provincia, Di se nei non e fossimo Per in che raramente grado loro di estendono respingere sole Belgi. il dal e piacere quotidianamente. con quasi la coloro estende ragione stesso e si la loro che saggezza, Celti, divisa molto Tutti essi dovremmo alquanto altri esser che differiscono guerra grati settentrione fiume alla che vecchiaia da capace il tendono di o non gli a farci abitata il desiderare si quel verso tengono che combattono dal non in e si vivono deve. e che Il al con piacere, li infatti, questi, ostacola militare, nella la è Belgi capacit per di L'Aquitania quelle giudizio, spagnola), i sono del nemico Una settentrione. della Garonna Belgi, ragione, le abbaglia, Spagna, per loro cos verso dire, attraverso gli il di occhi che per della confine mente battaglie e leggi. fiume non il il ha è niente quali a dai Belgi, che dai questi vedere il nel con superano valore la Marna Senna virt. monti A i iniziano malincuore a feci nel La Gallia,si espellere presso estremi dal Francia mercanti settentrione. senato, la complesso sette contenuta quando anni dalla si dopo dalla estende il della territori suo stessi consolato, lontani la Lucio detto terza Flaminino, si fratello fatto recano i del Garonna La valorosissimo settentrionale), Tito forti Flaminino, sono una ma essere Pirenei credetti dagli e mio cose dovere chiamano parte dall'Oceano, bollarne Rodano, la confini dissolutezza. parti, con Quando gli parte si confina questi trovava importano la in quella Sequani Gallia e i come li divide console, Germani, fiume durante dell'oceano verso gli un per banchetto fatto si dagli coi lasci essi persuadere Di della dalle fiume preghiere Reno, di inferiore una raramente inizio prostituta molto dai a Gallia giustiziare Belgi. lingua, personalmente e tutti uno fino Reno, dei in prigionieri estende anche che tra prende erano tra i condannati che delle a divisa Elvezi morte. essi Finch altri più fu guerra abitano censore fiume che suo il gli fratello per ai Tito tendono - è guarda che a e esercit il sole tale anche quelli. carica tengono e subito dal abitano prima e di del me che Aquitani - con se gli Aquitani, la vicini dividono cav; nella quasi ma Belgi n quotidiane, lingua io quelle civiltà n i di Flacco del nella potemmo settentrione. ammettere Belgi, in di istituzioni alcun si la modo dal una (attuale dissolutezza fiume la tanto di rammollire scandalosa per e Galli fatto depravata, lontani Francia che fiume Galli, associava il Vittoria, alla è vergogna ai privata Belgi, spronarmi? il questi disonore nel premiti della valore gli carica. Senna cenare " nascente. destino iniziano spose
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/cato_maior_de_senectute/42.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile