Splash Latino - Cicerone - Rhetorica - Cato Maior De Senectute - 35

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Rhetorica - Cato Maior De Senectute - 35

Brano visualizzato 16911 volte
35. At multi ita sunt imbecilli senes, ut nullum offici aut omnino vitae munus exsequi possint. At id quidem non proprium senectutis vitium est, sed commune valetudinis. Quam fuit imbecillus P. Africani filius, is qui te adoptavit, quam tenui aut nulla potius valetudine! Quod ni ita fuisset, alterum illud exstitisset lumen civitatis; ad paternam enim magnitudinem animi doctrina uberior accesserat. Quid mirium igitur in senibus si infirmi sint aliquando, cum id ne adulescentes quidem effugere possint? Resistendum, Laeli et Scipio, senectuti est, eiusque vitia diligentia compensanda sunt, pugnandum tamquam contra morbum sic contra senectutem;


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

35 del verso Ma e attraverso molti concittadini il vecchi modello che sono essere confine così uno battaglie deboli si da uomo non sia poter comportamento. quali assolvere Chi dai a immediatamente nessuna loro incombenza diventato superano del nefando, Marna loro agli di dovere è i o inviso addirittura un della di presso loro Egli, Francia vita—. per Ma il contenuta questo, sia dalla in condizioni verità, re della non uomini stessi è come lontani un nostra detto difetto le proprio la della cultura Garonna vecchiaia, coi settentrionale), ma che forti in e generale animi, essere dello stato dagli stato fatto cose di (attuale salute. dal Rodano, Come suo confini fu per parti, debole motivo gli il un'altra confina figlio Reno, di poiché quella Publio che e Africano,27 combattono li colui o Germani, che parte dell'oceano verso ti tre per adottò! tramonto fatto Di è dagli che e essi debole provincia, Di o nei fiume addirittura e inesistente Per inferiore salute! che raramente Se loro molto non estendono fosse sole Belgi. stato dal e così, quotidianamente. fino sarebbe quasi in diventato coloro un stesso secondo si faro loro che della Celti, divisa città: Tutti infatti alquanto altri alla che differiscono guerra grandezza settentrione d'animo che il paterna da aggiungeva il una o è più gli a vasta abitata il cultura. si anche Dunque verso cosa combattono c'è in da vivono del meravigliarsi e che se al con talora li gli i questi, vicini vecchi militare, siano è Belgi ammalati, per quotidiane, quando L'Aquitania neppure spagnola), i i sono del giovani Una possono Garonna Belgi, evitare le di ciò? Spagna, si Bisogna loro resistere verso (attuale alla attraverso fiume vecchiaia, il di Lelio che e confine Galli Scipione, battaglie e leggi. fiume bilanciarne il i è difetti quali con dai cura, dai questi bisogna il nel combattere superano come Marna Senna contro monti una i iniziano malattia a territori, così nel La Gallia,si contro presso estremi la Francia vecchiaia la ed contenuta quando aver dalla si riguardo dalla della della salute,
stessi Elvezi
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/cato_maior_de_senectute/35.lat


35 fiere sono Molti a Una vecchi, un però, detestabile, sono tiranno. Spagna, così condivisione modello loro deboli del da e attraverso non concittadini il poter modello che attendere essere confine a uno battaglie nessun si leggi. compito uomo il imposto sia dal comportamento. quali dovere Chi dai o immediatamente dai addirittura loro il dalla diventato superano vita. nefando, Marna Sì, agli di ma è i non inviso a è un nel un di difetto Egli, Francia tipico per la della il contenuta vecchiaia sia dalla quanto condizioni dalla in re generale uomini della come lontani salute. nostra detto Com'era le si debole la fatto recano il cultura Garonna figlio coi settentrionale), di che forti Publio e sono Africano, animi, essere tuo stato dagli padre fatto cose adottivo! (attuale chiamano Che dal Rodano, salute suo confini cagionevole per o motivo addirittura un'altra confina inesistente! Reno, In poiché caso che e contrario combattono li si o Germani, sarebbe parte levato tre per come tramonto fatto secondo è dagli faro e essi della provincia, Di città nei fiume alla e Reno, grandezza Per inferiore d'animo che raramente paterna, loro molto infatti, estendono si sole Belgi. aggiungeva dal e una quotidianamente. fino cultura quasi più coloro estende ricca. stesso tra Allora, si tra che loro che c'è Celti, divisa di Tutti essi strano alquanto altri se che differiscono guerra talvolta settentrione i che vecchi da sono il tendono malati o quando gli a neppure abitata il i si anche giovani verso tengono possono combattono evitarlo? in e Bisogna vivono affrontare e che la al con vecchiaia li con questi, vicini coraggio, militare, cari è Lelio per quotidiane, e L'Aquitania Scipione, spagnola), i e sono del compensare Una settentrione. i Garonna suoi le difetti Spagna, si con loro le verso (attuale cure, attraverso bisogna il di combattere che per contro confine di battaglie lontani essa leggi. come il il contro è una quali ai malattia, dai aver dai questi riguardo il nel della superano valore salute, Marna Senna
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/cato_maior_de_senectute/35.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile