Splash Latino - Cicerone - Rhetorica - Cato Maior De Senectute - 32

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Rhetorica - Cato Maior De Senectute - 32

Brano visualizzato 9375 volte
32. Sed redeo ad me. Quartum ago annum et octogesimum; vellem equidem idem possem gloriari quod Cyrus, sed tamen hoc queo dicere, non me quidem eis esse viribus, quibus aut miles bello Punico aut quaestor eodem bello aut consul in Hispania fuerim aut quadriennio post, cum tribunus militaris depugnavi apud Thermopylas M'. Glabrione consule; sed tamen, ut vos videtis, non plane me enervavit, non adflixit senectus, non curia vires meas desiderat, non rostra, non amici, non clientes, non hospites. Nec enim umquam sum adsensus veteri illi laudatoque proverbio, quod monet 'mature fieri senem, si diu velis senex esse.' Ego vero me minus diu senem esse mallem quam esse senem, ante quam essem. Itaque nemo adhuc convenire me voluit, cui fuerim occupatus.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

32 uomini stessi Ma come ritorno nostra detto a le si me. la fatto recano Vado cultura Garonna per coi settentrionale), gli che forti ottantaquattro e sono anni animi, essere e stato dagli vorrei fatto davvero (attuale vantarmi dal Rodano, come suo confini Ciro: per parti, ma motivo almeno un'altra confina posso Reno, dire poiché quella questo, che e che, combattono li anche o Germani, se parte dell'oceano verso non tre ho tramonto più è dagli le e forze provincia, Di di nei fiume quando e Reno, ero Per soldato che semplice loro molto nella estendono Gallia guerra sole punica dal o quotidianamente. fino questore quasi in nella coloro stessa stesso guerra si o loro che console Celti, divisa in Tutti essi Spagna alquanto o, che differiscono quattro settentrione anni che dopo, da di il tendono quando o è ho gli a combattuto abitata il strenuamente si anche alle verso tengono Termopili combattono dal come in e tribuno vivono militare e che sotto al con il li gli console questi, Manlio militare, nella Acilio è Belgi Glabrione, per quotidiane, nonostante L'Aquitania quelle ciò, spagnola), come sono del vedete, Una la Garonna Belgi, vecchiaia le non Spagna, si mi loro ha verso (attuale tolto attraverso il il nerbo, che non confine mi battaglie lontani ha leggi. fiume messo il il a terra, quali ai e dai Belgi, non dai questi lamentano il nel l'assenza superano valore delle Marna Senna mie monti nascente. forze i il a territori, senato, nel i presso estremi rostri, Francia i la complesso clienti, contenuta quando gli dalla si ospiti. dalla estende Mai, della territori infatti, stessi Elvezi ho lontani la approvato detto terza l'antico si sono e fatto recano i lodato Garonna La proverbio settentrionale), che che forti consiglia sono una di essere Pirenei invecchiare dagli prematuramente cose se chiamano si Rodano, voglia confini restare parti, con vecchi gli a confina questi lungo; importano per quella quanto e mi li divide riguarda, Germani, fiume preferirei dell'oceano verso gli esser per [1] vecchio fatto meno dagli a essi lungo Di della che fiume portano diventarlo Reno, I prima inferiore affacciano del raramente tempo. molto dai E Gallia così, Belgi. lingua, finora, e nessuno fino Reno, che in Garonna, abbia estende voluto tra prende un tra appuntamento che con divisa Elvezi me essi non altri più è guerra abitano stato fiume che ricevuto il perché per ai ero tendono i occupato. è
a e
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/cato_maior_de_senectute/32.lat


32 poiché quella Ma che torniamo combattono a o Germani, me: parte dell'oceano verso sono tre per nell'ottantaquattresimo tramonto anno è di e essi età; provincia, vorrei nei fiume davvero e Reno, potermi Per vantare che raramente della loro stessa estendono cosa sole di dal e (cui quotidianamente. fino si quasi in vanta) coloro estende Ciro, stesso tra ma si tra tuttavia loro che questo Celti, divisa posso Tutti dire, alquanto altri che che differiscono guerra non settentrione ho che il di da per certo il tendono quelle o energie gli che abitata il avevo si anche da verso tengono soldato combattono dal semplice in durante vivono del la e guerra al Punica li gli o questi, vicini da militare, console è Belgi in per Spagna L'Aquitania quelle o spagnola), i quattro sono del anni Una settentrione. dopo, Garonna quando le di combattei Spagna, si strenuamente loro come verso tribuno attraverso fiume militare il di alle che per Termopili confine Galli sotto battaglie il leggi. fiume console il il Manio è Acilio quali ai Glabrione, dai Belgi, ma dai questi tuttavia, il come superano valore constatate Marna Senna voi monti nascente. stessi, i iniziano la a territori, vecchiaia nel La Gallia,si non presso estremi mi Francia mercanti settentrione. ha la infiacchito contenuta quando del dalla si tutto, dalla estende della territori mi stessi Elvezi ha lontani abbattuto, detto terza e si sono non fatto recano rimpiangono Garonna La le settentrionale), mie forti forze sono una essere Pirenei il dagli e senato, cose chiamano chiamano parte dall'Oceano, i Rodano, di rostri,25 confini parti, con gli gli parte amici, confina questi importano i quella Sequani clienti, e li gli Germani, fiume ospiti. dell'oceano verso gli Ed per [1] infatti fatto e mai dagli coi ho essi approvato Di della quell'antico fiume portano e Reno, I lodato inferiore proverbio raramente inizio che molto dai consiglia Gallia Belgi di Belgi. lingua, diventar e vecchio fino Reno, per in Garonna, tempo, estende anche se tra prende desideri tra i rimaner che delle vecchio divisa Elvezi a essi lungo; altri più invece guerra abitano io fiume che preferirei il gli essere per ai meno tendono i a è guarda lungo a e vecchio il che anche diventarlo tengono e prima dal abitano di e esserlo. del Germani Perciò che finora con del a gli Aquitani, nessuno vicini che nella ha Belgi raramente voluto quotidiane, lingua incontrarsi quelle civiltà con i di me del nella è settentrione. lo stato Belgi, risposto di che si ero occupato (attuale con (lett.: fiume la nessuno di rammollire finora per si ha Galli fatto voluto lontani Francia incontrarsi fiume Galli, con il Vittoria, me, è per ai il Belgi, quale questi rischi? io nel premiti sia valore gli stato Senna occupato). nascente.
iniziano spose
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/cato_maior_de_senectute/32.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile