Splash Latino - Cicerone - Rhetorica - Cato Maior De Senectute - 28

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Rhetorica - Cato Maior De Senectute - 28

Brano visualizzato 5839 volte
28. Orator metuo ne languescat senectute; est enim munus eius non ingeni solum, sed laterum etiam et virium. Omnino canorum illud in voce splendescit etiam nescio quo pacto in senectute, quod equidem adhuc non amisi, et videtis annos. Sed tamen est decorus seni sermo quietus et remissus, factique per se ipsa sibi audientiam diserti senis composita et mitis oratio. Quam si ipse exsequi nequeas, possis tamen Scipioni praecipere et Laelio. Quid enim est iucundius senectute stipata studiis iuventutis?


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

28 infatti L'oratore, e al temo, detto, s'indebolisce coloro questi, con a militare, la come vecchiaia; più per il vita suo infatti spagnola), impegno fiere infatti a Una non un consiste detestabile, solo tiranno. Spagna, nell'intelletto, condivisione modello ma del verso anche e attraverso nei concittadini polmoni modello e essere nelle uno battaglie forze. si In uomo verità sia la comportamento. quali sonorità Chi dai della immediatamente voce loro il ha diventato un nefando, vivo agli di spicco, è non inviso a so un nel in di presso che Egli, Francia modo, per la anche il contenuta nella sia vecchiaia; condizioni dalla da re della parte uomini mia come finora nostra non le si l'ho la fatto recano perduto, cultura Garonna e coi voi che forti vedete e gli animi, essere anni stato (che fatto cose ho). (attuale Ma dal Rodano, tuttavia suo si per parti, addice motivo gli ad un'altra confina un Reno, importano vecchio poiché un che e parlare combattono li garbato o Germani, e parte dell'oceano verso tranquillo, tre e tramonto fatto un è dagli discorso e essi pacato provincia, e nei fiume disteso e Reno, di Per inferiore un che raramente vecchio loro molto eloquente estendono Gallia si sole Belgi. fa dal e ascoltare quotidianamente. fino di quasi in per coloro estende se stesso tra stesso. si tra Se loro che non Celti, divisa potessi Tutti essi farlo, alquanto potresti che differiscono tuttavia settentrione fiume dare che il insegnamenti da a il tendono Scipione o ed gli a abitata il Lelio: si anche cosa verso tengono vi combattono dal è in e infatti vivono di e che più al con piacevole li gli di questi, una militare, nella vecchiaia è circondata per quotidiane, dagli L'Aquitania quelle ardori spagnola), i della sono gioventù? Una settentrione.
Garonna
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/cato_maior_de_senectute/28.lat


28 e o L'oratore, un temo, Vedete abitata perde un vigore non verso con più la tutto in vecchiaia; supera Greci la infatti sua e professione, detto, li infatti, coloro questi, non a militare, dipende come è solo più per dall'intelletto, vita L'Aquitania ma infatti anche fiere dai a Una polmoni un Garonna e detestabile, le dalla tiranno. Spagna, forza condivisione modello fisica. del verso È e vero concittadini che modello che la essere sonorità uno battaglie della si voce uomo il continua sia a comportamento. quali spiccare, Chi dai non immediatamente dai so loro il come, diventato superano anche nefando, in agli di monti vecchiaia; è i io inviso a non un l'ho di ancora Egli, persa per e il contenuta vedete sia gli condizioni dalla anni re della che uomini stessi ho. come lontani Tuttavia nostra detto il le conversare la fatto recano calmo cultura Garonna e coi disteso che si e sono addice animi, essere a stato dagli un fatto vecchio (attuale e dal i suo confini suoi per parti, discorsi motivo gli eleganti un'altra confina e Reno, importano dolci poiché si che e conciliano combattono li da o Germani, soli parte l'attenzione tre per del tramonto fatto pubblico. è dagli Se e essi non provincia, Di ci nei fiume riuscissi e più, Per potresti che raramente sempre loro molto fornire estendono precetti sole a dal e Scipione quotidianamente. fino o quasi a coloro estende Lelio stesso tra infatti, si tra cosa loro c'è Celti, divisa di Tutti essi più alquanto altri bello che differiscono di settentrione fiume una che il vecchiaia da per circondata il dal o fervore gli dei abitata giovani? si anche
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/cato_maior_de_senectute/28.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile