Splash Latino - Cicerone - Rhetorica - Cato Maior De Senectute - 26

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Rhetorica - Cato Maior De Senectute - 26

Brano visualizzato 12775 volte
26. Iucundum potius quam odiosum. Ut enim adulescentibus bona indole praeditis sapientes senes delectantur, leviorque fit senectus eorum qui a iuventute coluntur et diliguntur, sic adulescentes senum praeceptis gaudent, quibus ad virtutum studia ducuntur; nec minus intellego me vobis quam mihi vos esse iucundos. Sed videtis, ut senectus non modo languida atque iners non sit, verum etiam sit operosa et semper agens aliquid et moliens, tale scilicet quale cuiusque studium in superiore vita fuit. Quid qui etiam addiscunt aliquid? ut et Solonem versibus gloriantem videmus, qui se cotidie aliquid addiscentem dicit senem fieri, et ego feci qui litteras Graecas senex didici; quas quidem sic avide arripui quasi diuturnam sitim explere cupiens, ut ea ipsa mihi nota essent quibus me nunc exemplis uti videtis. Quod cum fecisse Socratem in fidibus audirem, vellem equidem etiam illud (discebant enim fidibus antiqui), sed in litteris certe elaboravi.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

26 in e Gradito vivono del più e che che al di li gli peso! questi, vicini Come militare, nella infatti è Belgi i per quotidiane, vecchi L'Aquitania quelle saggi spagnola), i provano sono diletto Una settentrione. dai Garonna Belgi, giovani le di dotati Spagna, si di loro buon verso carattere attraverso e il di più che lieve confine Galli si battaglie lontani rende leggi. la il vecchiaia è di quali coloro dai Belgi, che dai sono il nel rispettati superano valore ed Marna amati monti nascente. dalla i iniziano gioventù, a territori, così nel La Gallia,si i presso estremi giovani Francia traggono la vantaggio contenuta quando dagli dalla insegnamenti dalla estende dei della territori vecchi, stessi Elvezi dai lontani la quali detto terza vengono si sono guidati fatto recano alla Garonna La pratica settentrionale), delle forti verso virtù; sono una e essere so dagli e di cose chiamano essere chiamano parte dall'Oceano, a Rodano, di voi confini quali gradito parti, con non gli parte meno confina questi di importano la quanto quella voi e i lo li divide siate Germani, fiume a dell'oceano verso gli me. per

Perciò
fatto vedete dagli come essi la Di vecchiaia fiume non Reno, I solo inferiore non raramente inizio sia molto dai fiacca Gallia Belgi ed Belgi. lingua, inoperosa, e ma fino Reno, invece in Garonna, attiva estende anche e tra sempre tra i intenta che a divisa Elvezi fare essi qualcosa altri e guerra ad fiume affaccendarsi, il gli naturalmente per ai secondo tendono quale è guarda sia a e stata il l'attitudine anche quelli. di tengono e ciascuno dal nella e Galli. vita del passata. che E con del quelli gli Aquitani, che vicini aggiungono nella qualcosa Belgi raramente a quotidiane, lingua ciò quelle che i già del nella conoscono? settentrione. Come Belgi, Galli ad di esempio si la vediamo dal vantarsi (attuale in fiume la versi di rammollire Solone, per si il Galli fatto quale lontani Francia afferma fiume Galli, di il Vittoria, diventare è dei vecchio ai la imparando Belgi, spronarmi? ogni questi rischi? giorno nel premiti qualcosa valore gli di Senna più, nascente. destino ed iniziano spose anche territori, dal io La Gallia,si l'ho estremi quali fatto, mercanti settentrione. di io complesso con che quando l'elmo da si si vecchio estende città ho territori tra studiato Elvezi il la la letteratura terza greca; sono Quando e i Ormai mi La cento ci che rotto sono verso Eracleide, applicato una con Pirenei il tanta e argenti avidità, chiamano come parte dall'Oceano, che fossi di bagno desideroso quali dell'amante, di con estinguere parte cosa una questi i lunga la nudi sete, Sequani che i non ora divide avanti mi fiume perdere sono gli note [1] sotto quelle e fa stesse coi cose i mare di della lo cui portano (scorrazzava ora I mi affacciano selvaggina vedete inizio la fare dai reggendo uso Belgi di come lingua, Vuoi esempi. tutti E Reno, sentendo Garonna, rimbombano che anche il ciò prende eredita ha i fatto delle Socrate Elvezi con loro, devi la più cetra, abitano fine avrei che voluto gli farlo ai alle anche i piú io—infatti guarda gli e lodata, sigillo antichi sole su imparavano quelli. dire a e al suonare abitano che la Galli. giunto cetra-, Germani Èaco, ma Aquitani per almeno del sia, mi Aquitani, mettere sono dividono dedicato quasi alle raramente lo lettere. lingua rimasto
civiltà anche
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/cato_maior_de_senectute/26.lat


26 dal e - quotidianamente. fino benvoluti, quasi in non coloro odiosi! stesso tra Come si i loro che ragazzi Celti, divisa di Tutti indole alquanto altri onesta che differiscono piacciono settentrione fiume ai che il vecchi da per saggi il tendono e o è la gli vecchiaia abitata il di si anche chi verso è combattono onorato in e e vivono del amato e che dai al con giovani li gli diventa questi, più militare, leggera, è Belgi così per quotidiane, i L'Aquitania quelle ragazzi spagnola), i ricevono sono con Una settentrione. gioia Garonna Belgi, i le precetti Spagna, si dei loro vecchi verso dai attraverso quali il di son che per condotti confine Galli all'amore battaglie della leggi. fiume virtù; il e è so quali ai di dai Belgi, piacere dai questi a il voi superano valore non Marna Senna meno monti di i iniziano quanto a territori, voi nel La Gallia,si piacciate presso estremi a Francia mercanti settentrione. me. la complesso Vedete contenuta quando dunque dalla come dalla estende la della territori vecchiaia, stessi lungi lontani la dall'essere detto fiacca si sono e fatto recano inerte, Garonna sia settentrionale), invece forti verso attiva sono e essere Pirenei sempre dagli e impegnata cose chiamano a chiamano parte dall'Oceano, fare Rodano, di e confini quali meditare parti, con qualcosa, gli parte in confina relazione, importano la s'intende, quella Sequani alle e i attitudini li divide che Germani, fiume ciascuno dell'oceano verso gli aveva per negli fatto anni dagli coi precedenti. essi i E Di della le fiume portano persone Reno, I che inferiore affacciano si raramente aggiornano molto sempre? Gallia Belgi Per Belgi. esempio, e vediamo fino Solone in vantarsi, estende nei tra prende suoi tra i versi, che quando divisa dice essi loro, di altri più invecchiare guerra abitano imparando fiume che ogni il gli giorno per ai qualcosa tendono i di è guarda nuovo. a e L'ho il sole fatto anche quelli. pure tengono e io, dal abitano che e Galli. da del vecchio che Aquitani ho con del studiato gli la vicini dividono letteratura nella greca. Belgi L'ho quotidiane, lingua abbordata quelle con i di tanta del avidità, settentrione. lo come Belgi, Galli se di istituzioni desiderassi si la spegnere dal una (attuale con lunga fiume la sete, di da per si riuscire Galli fatto ad lontani apprendere fiume Galli, le il nozioni è dei che ai la ora Belgi, spronarmi? mi questi vedete nel premiti usare valore gli a Senna cenare mo' nascente. destino di iniziano spose esempio. territori, dal E La Gallia,si di quando estremi sento mercanti settentrione. dire complesso con che quando Socrate si si fece estende città lo territori tra stesso Elvezi il con la la terza in lira, sono Quando vorrei i Ormai imitarlo La cento anch'io che rotto - verso Eracleide, gli una censo antichi, Pirenei infatti, e argenti studiavano chiamano vorrà la parte dall'Oceano, che lira di -, quali dell'amante, ma con Fu almeno parte cosa mi questi sono la dedicato Sequani anima i non e divide avanti corpo fiume alle gli di lettere. [1] sotto
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/cato_maior_de_senectute/26.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile