Splash Latino - Cicerone - Rhetorica - Cato Maior De Senectute - 11

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Rhetorica - Cato Maior De Senectute - 11

Brano visualizzato 3325 volte
11. Tarentum vero qua vigilantia, quo consilio recepit! cum quidem me audiente Salinatori, qui amisso oppido fugerat in arcem, glorianti atque ita dicenti; 'Mea opera, Q. Fabi, Tarentum recepisti,' 'Certe,' inquit ridens, 'nam nisi tu amisisses numquam recepissem.' Nec vero in armis praestantior quam in toga; qui consul iterum Sp. Carvilio conlega quiescente C. Flaminio tribuno plebis, quoad potuit, restitit agrum Picentem et Gallicum viritim contra senatus auctoritatem dividenti; augurque cum esset, dicere ausus est optimis auspiciis ea geri, quae pro rei publicae salute gererentur, quae contra rem publicam ferrentur, contra auspicia ferri.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

11 loro il E diventato superano Taranto, nefando, Marna poi, agli di monti con è i che inviso attenzione, un con di presso che Egli, Francia accortezza per la la il contenuta riconquistò! sia E condizioni fu re della allora uomini stessi che, come alla nostra mia le si presenza, la rispose cultura ridendo coi a che forti Salinatore, e sono il animi, essere quale, stato dagli perduta fatto cose la (attuale chiamano città, dal era suo confini rimasto per parti, nella motivo gli rocca, un'altra confina e Reno, importano si poiché quella vantava che e dicendo: combattono li "Per o Germani, opera parte mia, tre per Quinto tramonto fatto Fabio, è hai e riconquistato provincia, Di Taranto!". nei "Certo: e infatti Per inferiore se che raramente tu loro molto non estendono Gallia l'avessi sole Belgi. perduta, dal e mai quotidianamente. fino io quasi in l'avrei coloro estende riconquistata!". stesso tra Inoltre si non loro fu Celti, divisa più Tutti eccellente alquanto nelle che differiscono guerra armi settentrione fiume che che nella da per toga: il tendono egli, o è nuovamente gli a console, abitata mentre si il verso tengono collega combattono dal Spurio in e Carvilio vivono rimaneva e che neutrale, al con si li gli oppose questi, fino militare, nella a è quando per poté L'Aquitania quelle al spagnola), i tribuno sono del della Una plebe Garonna Belgi, Caio le Flaminio, Spagna, il loro quale, verso (attuale contro attraverso fiume il il di volere che per del confine Galli senato, battaglie intendeva leggi. fiume dividere il tra le quali singole dai persone dai l'agro il nel Piceno superano e Marna Senna quello monti Gallico; i iniziano ed a essendo nel La Gallia,si augure, presso estremi osò Francia dire la complesso che contenuta quando vengono dalla fatte dalla sotto della territori i stessi migliori lontani auspici detto terza le si cose fatto recano i fatte Garonna La per settentrionale), che la forti salvezza sono dello essere Pirenei Stato; dagli al cose chiamano contrario chiamano parte dall'Oceano, quelle Rodano, di che confini vanno parti, con contro gli lo confina Stato importano la vanno quella Sequani fatte e i sotto li divide auspici Germani, fiume sfavorevoli. dell'oceano verso
per [1]
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/cato_maior_de_senectute/11.lat


11 agli di monti E è i Taranto, inviso con un nel che di presso instancabilità, Egli, con per la che il contenuta intelligenza sia dalla la condizioni dalla riprese! re della In uomini stessi tale come lontani
occasione
nostra detto con le si le la mie cultura Garonna orecchie coi settentrionale), lo che forti sentii e sono ribattere animi, essere a stato Salinatore fatto cose che, (attuale persa dal Rodano, la suo confini
città,
per si motivo gli era un'altra confina rifugiato Reno, nella poiché rocca che e e combattono li si o Germani, gloriava parte dell'oceano verso con tre per queste tramonto fatto parole è dagli «Per e essi opera provincia,
mia,
nei fiume Quinto e Reno, Fabio, Per inferiore hai che ripreso loro molto Taranto!» estendono Gallia «Certo!» sole Belgi. rispose dal e ridendo. quotidianamente. fino «Se quasi tu coloro non stesso tra
l´avessi
si tra persa loro che io Celti, divisa non Tutti l´avrei alquanto mai che differiscono ripresa!» settentrione E che il davvero da per non il tendono fu o è più gli a eccellente abitata il
nelle
si anche armi verso tengono che combattono in in e toga vivono del console e per al con la li gli seconda questi, vicini volta, militare, nella sebbene è Belgi il per quotidiane, suo L'Aquitania quelle collega spagnola), i
Spurio
sono Carvilio Una non Garonna prendesse le posizione, Spagna, si si loro oppose verso finché attraverso fiume poté il al che tribuno confine Galli della battaglie lontani
plebe
leggi. fiume Caio il Flaminio che, quali contro dai Belgi, il dai questi volere il nel del superano valore senato, Marna Senna intendeva monti nascente. procedere i a a territori,
una
nel distribuzione presso estremi fra Francia mercanti settentrione. i la complesso singoli contenuta individui dalla del dalla estende territorio della territori piceno stessi Elvezi e lontani la gallico. detto terza Quando si
fu
fatto recano augure Garonna osò settentrionale), che dire forti verso che sono hanno essere Pirenei i dagli e migliori cose auspici chiamano le Rodano, di iniziative confini quali intraprese parti, con a gli parte vantaggio confina questi
dello
importano la stato quella Sequani mentre e i le li proposte Germani, avanzate dell'oceano verso gli a per [1] suo fatto danno dagli coi hanno essi i auspici Di della sfavorevoli. fiume portano Reno, I
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/cato_maior_de_senectute/11.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile