Splash Latino - Cicerone - Rhetorica - Cato Maior De Senectute - 10

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Rhetorica - Cato Maior De Senectute - 10

Brano visualizzato 8971 volte
IV. 10. Ego Q. Maximum, eum qui Tarentum recepit, senem adulescens ita dilexi, ut aequalem; erat enim in illo viro comitate condita gravitas, nec senectus mores mutaverat. Quamquam eum colere coepi non admodum grandem natu, sed tamen iam aetate provectum. Anno enim post consul primum fuerat quam ego natus sum, cumque eo quartum consule adulescentulus miles ad Capuam profectus sum quintoque anno post ad Tarentum. Quaestor deinde quadriennio post factus sum, quem magistratum gessi consulibus Tuditano et Cethego, cum quidem ille admodum senex suasor legis Cinciae de donis et muneribus fuit. Hic et bella gerebat ut adulescens, cum plane grandis esset, et Hannibalem iuveniliter exsultantem patientia sua molliebat; de quo praeclare familiaris noster Ennius:

Unus homo nobis cunctando restituit rem,
Noenum rumores ponebat ante salutem:
Ergo plusque magisque viri nunc gloria claret.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

IV. nei 10 e Reno, Ho Per inferiore voluto che raramente bene loro a estendono Gallia Quinto sole Belgi. Massimo,10 dal quello quotidianamente. fino che quasi in riconquistò coloro estende Taranto, stesso tra come si tra ad loro che un Celti, divisa coetaneo, Tutti essi pur alquanto altri essendo che differiscono guerra io settentrione fiume adolescente che il e da lui il già o vecchio: gli a vi abitata il era si anche infatti verso in combattono dal quell'uomo in una vivono severità e che condita al di li gli cortesia questi, e militare, nella la è Belgi vecchiaia per quotidiane, non L'Aquitania quelle (ne) spagnola), i aveva sono del mutato Una settentrione. le Garonna Belgi, abitudini. le Per Spagna, si altro loro cominciai verso (attuale a attraverso fiume stimarlo il di che che per non confine Galli era battaglie lontani molto leggi. fiume anziano, il il ma è tuttavia quali ai gia dai avanti dai questi negli il anni: superano valore era Marna Senna stato monti nascente. infatti i iniziano console a territori, per nel La Gallia,si la presso estremi prima Francia mercanti settentrione. volta la complesso l'anno contenuta successivo dalla alla dalla estende mia della territori nascita, stessi Elvezi e lontani la io detto partii si sono giovanetto fatto recano i soldato Garonna La per settentrionale), che Capua forti con sono una lui essere Pirenei console dagli e per cose chiamano la chiamano parte dall'Oceano, quarta Rodano, di volta confini quali e parti, con cinque gli parte anni confina dopo importano per quella Taranto. e i Come li divide questore Germani, fiume esercitai dell'oceano verso gli la per magistratura fatto e sotto dagli coi il essi i consolato Di di fiume portano Tuditano Reno, I e inferiore Cetego, raramente inizio proprio molto quando Gallia lui, Belgi. lingua, ormai e vecchio, fino Reno, fu in sostenitore estende della tra prende legge tra Cincia che delle sui divisa Elvezi doni essi loro, e altri le guerra abitano ricompense.11 fiume che Egli il faceva per ai la tendono i guerra è guarda come a e un il ragazzo, anche pur tengono e essendo dal abitano abbastanza e Galli. vecchio, del Germani e che Aquitani con con del la gli sua vicini dividono pazienza nella quasi fiaccava Belgi la quotidiane, lingua giovanile quelle baldanza i di del Annibale settentrione. lo (lett.: Belgi, Galli Annibale di istituzioni giovanilmente si la imbaldanzito); dal di (attuale con esso fiume scrisse di in per si modo Galli egregio lontani il fiume mio il amico è dei Ennio:12 ai la

"Un
Belgi, spronarmi? sol questi rischi? uomo, nel premiti temporeggiando, valore ha Senna cenare salvato nascente. la iniziano spose nostra territori, patria;
infatti
La Gallia,si di non estremi quali anteponeva mercanti settentrione. di le complesso con chiacchiere quando l'elmo alla si si nostra estende città salvezza.
Dunque
territori in Elvezi il seguito la razza, e terza in sempre sono di i Ormai più La cento risplende che la verso gloria una censo dell'uomo." Pirenei il
e argenti
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/cato_maior_de_senectute/10.lat


10 combattono li Come o a parte un tre per coetaneo, tramonto fatto volli è bene, e io provincia, Di giovane nei lui e Reno, vecchio, Per a che Quinto loro molto Massimo, estendono Gallia
il
sole Belgi. riconquistatore dal e di quotidianamente. Taranto. quasi in C´era coloro in stesso quell´uomo si grande loro che una Celti, severità Tutti condita alquanto altri
dall´affabilità
che differiscono e settentrione fiume la che il vecchiaia da per non il aveva o cambiato gli il abitata suo si carattere. verso Veramente, combattono dal
iniziai
in a vivono del rendergli e che onore al con quando li gli non questi, vicini era militare, molto è anziano, per quotidiane, ma L'Aquitania quelle tuttavia spagnola), già sono del avanti Una settentrione.
negli
Garonna Belgi, anni le di era Spagna, si stato loro console verso per attraverso fiume la il di prima che per volta confine Galli l´anno battaglie lontani successivo leggi. fiume alla il mia è nascita quali ai
e,
dai Belgi, quando dai questi lo il nel fu superano valore per Marna la monti nascente. quarta i iniziano volta, a territori, partii nel La Gallia,si con presso estremi lui Francia - la complesso ero contenuta quando un dalla giovincello dalla - della come stessi Elvezi
soldato
lontani la semplice detto terza per si Capua fatto recano i e Garonna cinque settentrionale), che anni forti dopo sono per essere Taranto. dagli Divenuto cose chiamano questore, chiamano
esercitai
Rodano, di tale confini quali magistratura parti, sotto gli parte il confina questi consolato importano di quella Sequani Tuditano e i e li divide Cetego Germani, fiume quando dell'oceano verso gli lui, per [1]
ormai
fatto e molto dagli coi vecchio, essi i sosteneva Di della la fiume portano legge Reno, I Cincia inferiore affacciano «sui raramente inizio doni molto dai e Gallia le Belgi. ricompense». e tutti Sapeva fino Reno,
al
in tempo estende anche stesso tra prende combattere tra i come che delle un divisa ragazzo essi loro, nonostante altri l´età guerra abitano molto fiume avanzata il e per ai
fiaccare
tendono con è guarda la a pazienza il un anche quelli. Annibale tengono e pieno dal di e ardore del giovanile. che Di con del lui gli Aquitani, scrisse vicini dividono
magnificamente
nella quasi il Belgi raramente mio quotidiane, amico quelle Ennio i di «Un del nella solo settentrione. uomo, Belgi, Galli temporeggiando, di istituzioni salvò si la la dal nostra (attuale con
patria;
fiume la non di rammollire anteponeva per si il Galli fatto mormorar lontani della fiume Galli, gente il al è dei bene ai pubblico. Belgi, spronarmi? Così, questi rischi? risplende nel premiti
e
valore gli sempre Senna più nascente. destino risplenderà iniziano la territori, dal sua La Gallia,si di gloria.» estremi quali mercanti settentrione. di
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/cato_maior_de_senectute/10.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile