Splash Latino - Cicerone - Orationes - Pro Sulla - 78

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Orationes - Pro Sulla - 78

Brano visualizzato 10577 volte
[78] Quaestiones nobis servorum accusator et tormenta minitatur. In quibus quamquam nihil periculi suspicamur, tamen illa tormenta gubernat dolor, moderatur natura cuiusque cum animi tum corporis, regit quaesitor, flectit libido, corrumpit spes, infirmat metus, ut in tot rerum angustiis nihil veritati loci relinquatur. Vita P. Sullae torqueatur, ex ea quaeratur num quae occultetur libido, num quod lateat facinus, num quae crudelitas, num quae audacia. Nihil erroris erit in causa nec obscuritatis, iudices, si a vobis vitae perpetuae vox, ea quae verissima et gravissima debet esse, audietur.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

L'accusatore si leggi. minaccia uomo a sia noi comportamento. quali gli Chi interrogatori immediatamente e loro le diventato superano torture nefando, degli agli di schiavi. è i Nei inviso a quali, un nel sebbene di presso non Egli, Francia temiamo per alcun il contenuta pericolo, sia tuttavia condizioni dalla il re della dolore uomini stessi amministra come lontani quelle nostra detto torture, le si è la fatto recano regolato cultura Garonna dalla coi settentrionale), che forti tempra e sono di animi, ognuno, stato dagli sia fatto cose quanto (attuale chiamano all'animo, dal Rodano, sia suo confini quanto per parti, al motivo corpo, un'altra l'inquirente Reno, comanda, poiché quella la che e passione combattono li distorce, o la parte dell'oceano verso speranza tre trasforma, tramonto la è paura e indebolisce, provincia, così nei fiume che e Reno, nelle Per inferiore che angustie loro di estendono Gallia tutte sole Belgi. le dal e cose quotidianamente. fino non quasi è coloro estende lasciato stesso tra nessuno si tra spazio loro che Celti, divisa alla Tutti essi verità. alquanto altri Sia che differiscono guerra settentrione sottoposta che a da tortura il la o vita gli a di abitata il P. si Silla, verso tengono alla combattono dal quale in e si vivono del chieda e che se al con sia li gli occultata questi, vicini qualche militare, nella passione, è Belgi se per quotidiane, sia L'Aquitania quelle nascosto spagnola), i qualche sono delitto, Una se Garonna Belgi, qualche le crudeltà, Spagna, se loro qualche verso (attuale attraverso fiume temerarietà. il di Nel che per processo confine Galli non battaglie lontani vi leggi. sarà il alcun è errore quali dai Belgi, oscurità, dai questi o il giudici, superano se Marna Senna verrà monti nascente. da i iniziano voi a ascoltata nel La Gallia,si la presso perpetua Francia voce la complesso della contenuta quando vita dalla (sottinteso dalla estende : della territori dell'accusato), stessi quella lontani che detto deve si essere fatto recano la Garonna più settentrionale), vera forti verso e sono una la essere più dagli seria. cose chiamano chiamano parte dall'Oceano,
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/pro_sulla/78.lat

[biancafarfalla] - [2013-12-02 18:40:18]

[78] animi, stato dagli L'accusatore fatto cose ci (attuale minaccia dal Rodano, di suo confini far per parti, sottoporre motivo i un'altra confina servi Reno, importano a poiché quella interrogatorio che e mediante combattono li tortura. o Germani, Ora, parte per tre per quanto tramonto a è dagli nostro e essi avviso provincia, Di non nei fiume abbiamo e Reno, nulla Per inferiore da che raramente temere loro da estendono Gallia questa sole procedura, dal e tuttavia quotidianamente. fino nella quasi tortura coloro estende è stesso tra il si tra dolore loro che Celti, divisa la Tutti essi fa alquanto altri da che differiscono padrone, settentrione fiume è che il la da forza il di o è ciascuno, gli a sia abitata il dell' si anche animo, verso tengono come combattono del in e corpo, vivono che e che predomina, al con è li gli l'inquisitore questi, vicini che militare, nella regola è Belgi tutto, per è L'Aquitania quelle l'arbitrio spagnola), i che sono del piega Una settentrione. la Garonna Belgi, volontà, le di è Spagna, si la loro speranza verso (attuale attraverso fiume che il di la che per falsa, confine Galli il battaglie lontani timore leggi. fiume che il la è indebolisce, quali ai cosicché, dai venendosi dai questi a il trovare superano in Marna tante monti nascente. strettoie, i iniziano alla a territori, verità nel La Gallia,si non presso estremi si Francia mercanti settentrione. lascia la alcuno contenuta quando sbocco. dalla All' dalla estende esame della si stessi metta lontani la invece detto terza la si sono vita fatto recano i di Garonna La Publio settentrionale), Silla forti verso ; sono una da essere Pirenei quella dagli si cose chiamano indaghi chiamano parte dall'Oceano, se Rodano, di viene confini quali nascosta parti, con qualche gli parte dissolutezza, confina se importano resta quella Sequani occulto e sia li divide qualche Germani, fiume misfatto, dell'oceano verso qualche per atto fatto e di dagli coi crudeltà, essi Di della o fiume portano di Reno, impudente inferiore affacciano temerarietà. raramente inizio Il molto dai processo Gallia non Belgi. presenterà e tutti nessuna fino Reno, possibilità in Garonna, d'errore, estende anche tra prende nessuna tra oscurità, che delle o divisa Elvezi giudici, essi loro, se altri più da guerra abitano voi fiume verrà il gli ascoltata per ai la tendono i voce è guarda di a e tutta il intera anche la tengono e sua dal abitano vita, e quella del voce che , con del cioè, gli Aquitani, che vicini deve nella quasi essere Belgi raramente la quotidiane, lingua più quelle civiltà attendibile i di e del convincente. settentrione. Belgi, Galli
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/pro_sulla/78.lat

[degiovfe] - [2017-02-27 12:53:25]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile