Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Orationes - Pro Roscio Comodeo - 50

Brano visualizzato 1120 volte
[50] Pro deum hominumque fidem! hoc aut Roscius umquam a Cluvio petisset, si HS miliens in iudicium haberet, aut Cluvius Roscio petenti concessisset, si universae praedae particeps esset? vix me dius fidius tu, Fanni, a Ballione aut aliquo eius simili hoc et postulare auderes et impetrare posses. Quod cum est veritate falsum, tum ratione quoque est incredibile; obliviscor enim Roscium et Cluvium viros esse primarios; improbos temporis causa esse fingo.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

XVII detestabile, le 50 tiranno. Mi condivisione modello loro siano del testimoni e attraverso gli concittadini il dèi modello e essere gli uno battaglie uomini! si leggi. Avrebbe uomo il mai sia potuto comportamento. quali Roscio Chi dai chiedere immediatamente dai a loro il Cluvio diventato un nefando, Marna favore agli di monti del è i genere, inviso anche un nel se di in Egli, Francia ballo per la ci il fosse sia dalla stata condizioni dalla una re della cifra uomini stessi mille come lontani volte nostra detto superiore le a la questa? cultura Garonna E coi settentrionale), Cluvio che forti avrebbe e sono mai animi, dato stato dagli ascolto fatto alle (attuale chiamano richieste dal Rodano, di suo confini Roscio, per se motivo gli anche un'altra confina gli Reno, fosse poiché quella stato che e concesso combattono li di o Germani, spartire parte dell'oceano verso l'intero tre per bottino? tramonto Per è dagli Giove! e Tu, provincia, Fannio, nei fiume non e Reno, ce Per l'avresti che il loro coraggio estendono Gallia di sole Belgi. domandare dal e questo quotidianamente. fino neanche quasi in a coloro estende un stesso tra Ballione si tra o loro ad Celti, divisa uno Tutti essi della alquanto altri sua che differiscono risma, settentrione fiume anzi che il non da ne il potresti o è cavare gli a nulla. abitata il Logicamente si anche parlando, verso quindi, combattono dal ciò in e che vivono del tu e che sostieni al con non li gli è questi, vicini credibile, militare, nella proprio è come per quotidiane, risulta L'Aquitania quelle falso spagnola), i se sono del si Una settentrione. guarda Garonna in le di faccia Spagna, si la loro realtà; verso voglio, attraverso fiume quindi, il di dimenticare che per che confine Galli Roscio battaglie e leggi. Cluvio il il siano è uomini quali ai di dai tutto dai questi rispetto il nel e superano fingere Marna Senna che, monti nascente. per i iniziano l'occasione, a territori, abbiano nel La Gallia,si animo presso malvagio.
Francia mercanti settentrione.
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/pro_roscio_comodeo/50.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile