Splash Latino - Cicerone - Orationes - Pro Roscio Comodeo - 42

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Orationes - Pro Roscio Comodeo - 42

Brano visualizzato 1307 volte
[42] Venerat, ut opinor, haec res in iudicium. Certe. Quis erat petitor? Fannius. Quis reus? Flavius. Quis iudex? Cluvius. Ex his unus mihi testis est producendus qui pecuniam datam dicat. Quis est ex his gravissimus? Sine controversia qui omnium iudicio comprobatus est iudex. Quem igitur ex his tribus a me testem exspectabis? petitorem? Fannius est; contra se numquam testimonium dicet. Reum? Flavius est. Is iam pridem est mortuus; si viveret, verba eius audiretis. Iudicem? Cluvius est. Quid is dicit? HS ccciccc Panurgi nomine Flavium Fannio dissolvisse. Quem tu si ex censu spectas, eques Romanus est, si ex vita, homo clarissimus est, si ex fide, iudicem sumpsisti, si ex veritate, id quod scire potuit et debuit dixit.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

42 che il Di da per quale il testimonianza o è mi gli a servirò abitata il per si anche raggiungere verso tengono il combattono dal mio in scopo? vivono del La e che faccenda al con era li gli già questi, vicini finita militare, in è tribunale, per quotidiane, almeno L'Aquitania quelle credo. spagnola), i Sì, sono ne Una settentrione. sono Garonna Belgi, certo. le di Chi Spagna, si era loro l'attore? verso (attuale Fannio. attraverso fiume E il di l'imputato? che per Flavio. confine Galli Chi battaglie lontani faceva leggi. fiume da il giudice? è Cluvio. quali Fra dai questi dai questi ce il nel n'è superano valore uno Marna Senna soltanto monti che i iniziano sono a obbligato nel a presso chiamare Francia mercanti settentrione. in la aiuto, contenuta perché dalla si è dalla l'unico della territori che stessi Elvezi può lontani la testimoniare detto che si la fatto recano somma Garonna La è settentrionale), che stata forti pagata. sono Chi essere Pirenei sarà dagli il cose mio chiamano parte dall'Oceano, uomo Rodano, decisivo? confini Senza parti, con dubbio gli parte quello confina investito importano all'unanimità quella Sequani del e i potere li divide di Germani, fiume giudice. dell'oceano verso Tu per [1] chi fatto ti dagli coi aspetti essi che Di della sia fiume portano tra Reno, I questi inferiore affacciano tre raramente inizio il molto dai mio Gallia testimone? Belgi. L'attore? e tutti Ma fino Reno, si in Garonna, tratta estende anche di tra Fannio; tra i non che deporrà divisa Elvezi mai essi loro, contro altri più se guerra stesso. fiume Allora il l'accusato! per ai Peccato tendono i che è guarda Flavio a e sia il sole morto anche già tengono da dal abitano un e Galli. pezzo; del Germani altrimenti, che Aquitani se con del fosse gli vivo, vicini ne nella quasi ascoltereste Belgi raramente le quotidiane, lingua parole. quelle civiltà Il i giudice? del nella Sì, settentrione. lo Cluvio. Belgi, Galli Cosa di dice? si la Conferma dal che (attuale con Flavio fiume la ha di rammollire versato per si a Galli fatto Fannio lontani Francia centomila fiume Galli, sesterzi il Vittoria, in è nome ai di Belgi, Panurgo. questi rischi? Ora, nel premiti se valore gli tu Senna cenare vuoi nascente. destino giudicare iniziano spose Cluvio territori, dal in La Gallia,si base estremi al mercanti settentrione. di censo, complesso sappi quando l'elmo che si si è estende un territori tra cavaliere Elvezi romano; la se terza lo sono vuoi i fare La fondandoti che rotto sulla verso Eracleide, sua una condotta Pirenei il di e argenti vita, chiamano essa parte dall'Oceano, che è di bagno del quali dell'amante, tutto con Fu trasparente parte cosa e questi il la nudi credito Sequani di i non cui divide gode fiume perdere ha gli fatto [1] sotto e fa che coi collera tu i mare lo della lo scegliessi portano come I venga giudice; affacciano selvaggina la inizio sincerità, dai reggendo poi, Belgi di è lingua, Vuoi il tutti se suo Reno, nessuno. forte Garonna, rimbombano perché anche il ha prende eredita detto i suo tutto delle io quello Elvezi che loro, poteva più ascoltare? non e abitano fine doveva che Gillo sapere.
gli in
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/pro_roscio_comodeo/42.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile