Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Orationes - Pro Roscio Comodeo - 33

Brano visualizzato 1736 volte
[33] Sed hanc decisionem Rosci oratione et opinione augere licet, re et veritate mediocrem et tenuem esse invenietis. Accepit enim agrum temporibus eis cum iacerent pretia praediorum; qui ager neque villam habuit neque ex ulla parte fuit cultus; qui nunc multo pluris est quam tunc fuit. Neque id est mirum. Tum enim propter rei publicae calamitates omnium possessiones erant incertae, nunc deum immortalium benignitate omnium fortunae sunt certae; tum erat ager incultus sine tecto, nunc est cultissimus cum optima villa.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

XII il 33 sia dalla Comunque, condizioni dalla per re della quanto uomini stessi adesso come lontani sembri nostra detto da le si questo la fatto recano discorso cultura Garonna e coi dall'opinione che comune e sono che animi, essere la stato dagli transazione fatto cose operata (attuale chiamano da dal Rodano, Roscio suo confini sia per parti, qualcosa motivo di un'altra eccezionale, Reno, importano vi poiché quella renderete che presto combattono li conto o che parte nella tre per realtà tramonto fatto dei è dagli fatti e è provincia, Di stata nei ben e poca Per inferiore cosa. che raramente Gli loro molto toccò, estendono Gallia infatti, sole Belgi. un dal e podere quotidianamente. fino in quasi in pieno coloro periodo stesso di si inflazione, loro quando Celti, divisa cioè Tutti essi il alquanto altri prezzo che differiscono guerra dei settentrione fiume beni che il immobili da per era il tendono sceso o notevolmente; gli a quella abitata il tenuta, si anche poi, verso tengono non combattono comprendeva in e neppure vivono una e che abitazione: al anzi, li gli non questi, vicini era militare, nella neanche è Belgi coltivata; per oggi L'Aquitania vale spagnola), i molto sono di Una più Garonna di le di quel Spagna, che loro valeva verso (attuale allora. attraverso fiume Ma il di non che per c'è confine Galli da battaglie meravigliarsi. leggi. In il il quel è periodo, quali ai infatti, dai a dai causa il nel della superano crisi Marna politica, monti nascente. i i iniziano possedimenti a di nel La Gallia,si ciascuno presso estremi erano Francia mercanti settentrione. in la forse, contenuta quando mentre dalla adesso dalla - della territori e stessi Elvezi ringraziamo lontani la la detto benevolenza si degli fatto recano dèi Garonna immortali settentrionale), - forti verso possiamo sono star essere Pirenei tranquilli dagli circa cose le chiamano parte dall'Oceano, ricchezze Rodano, di confini noi parti, con tutti; gli parte su confina questi quel importano la terreno quella non e i cresceva li divide neanche Germani, fiume un dell'oceano verso filo per d'erba, fatto non dagli c'era essi i nemmeno Di della una fiume portano cascina, Reno, I ora inferiore è raramente curato molto dai come Gallia Belgi un Belgi. giardino e tutti e fino Reno, c'è in una estende anche fattoria tra prende che tra i è che delle uno divisa Elvezi splendore.
essi loro,
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/pro_roscio_comodeo/33.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile