Splash Latino - Cicerone - Orationes - Pro Roscio Comodeo - 12

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Orationes - Pro Roscio Comodeo - 12

Brano visualizzato 1359 volte
[12] Quae cum ita sint, quaero abs te quid ita de hac pecunia, de his ipsis HS iccc, de tuarum tabularum fide compromissum feceris, arbitrum sumpseris qvantvm aeqvivs et melivs sit dari repromittiqve si pareat. Quis in hanc rem fuit arbiter? Vtinam is quidem Romae esset! Romae est. Vtinam adesset in iudicio! Adest. Vtinam sederet in consilio C. Pisonis! Ipse C. Piso est. Eundemne tu arbitrum et iudicem sumebas? eidem et infinitam largitionem remittebas et eundem in angustissimam formulam sponsionis concludebas? Quis umquam ad arbitrum, quantum petiit, tantum abstulit? Nemo; quantum enim aequius esset sibi dari, petiit. De quo nomine ad arbitrum adisti, de eo ad iudicem venisti!


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

12 quasi Stando coloro estende così stesso tra le si tra cose, loro che ti Celti, divisa domando Tutti perché alquanto altri mai che differiscono guerra hai settentrione fiume fatto che il un da per compromesso il tendono a o è proposito gli a di abitata il questo si anche denaro, verso tengono di combattono dal questi in e benedetti vivono del cinquantamila e che sesterzi, al con dell'attendibilità li gli dei questi, vicini tuoi militare, nella registri, è Belgi e per quotidiane, hai L'Aquitania quelle preteso spagnola), i l'intervento sono del di Una settentrione. un Garonna Belgi, arbitro, le di chiedendo Spagna, si appunto loro «quanto verso (attuale di attraverso fiume più il giusto che e confine di battaglie lontani più leggi. fiume vantaggioso il il ti si quali voglia dai Belgi, concedere dai questi e il nel promettere, superano valore se Marna Senna la monti nascente. ragione i iniziano sta a territori, dalla nel La Gallia,si tua presso parte». Francia Chi la complesso è contenuta quando stato dalla si arbitro dalla estende di della territori questa stessi Elvezi situazione? lontani Magari detto fosse si uno fatto recano i di Garonna La Roma! settentrionale), che Ma forti è sono una di essere Roma. dagli e Che cose chiamano fortuna chiamano se Rodano, di fosse confini presente parti, con in gli tribunale! confina questi Sì, importano la è quella Sequani qui e tra li divide noi. Germani, fiume Oh, dell'oceano verso gli se per [1] se fatto ne dagli coi stesse essi i seduto Di in fiume portano quel Reno, I gruppetto inferiore affacciano presieduto raramente inizio da molto dai Caio Gallia Belgi Pisone! Belgi. lingua, È e lui, fino Reno, è in Garonna, proprio estende anche Caio tra Pisone. tra i E che delle tu divisa Elvezi hai essi loro, scelto altri la guerra stessa fiume che persona, il perché per ai ti tendono fosse è guarda prima a arbitro il sole e anche quelli. poi tengono e giudice? dal abitano Hai e permesso del Germani al che Aquitani medesimo con del cittadino gli di vicini dividono agire nella a Belgi sua quotidiane, lingua totale quelle civiltà discrezione i di e del nella poi settentrione. lo lo Belgi, Galli hai di istituzioni vincolato si ad una (attuale con procedura fiume giuridica di così per rigidamente Galli strutturata? lontani Francia Chi fiume è il Vittoria, mai è dei riuscito ai la a Belgi, strappare questi rischi? ad nel premiti un valore gli arbitro Senna cenare l'esatta nascente. destino cifra iniziano spose da territori, lui La Gallia,si di proposta? estremi Nessuno; mercanti settentrione. di infatti, complesso la quando l'elmo richiesta si si era estende città sempre territori la Elvezi il stessa, la che terza in gli sono Quando venisse i Ormai cioè La cento accordato che rotto quanto verso Eracleide, fosse una più Pirenei giusto. e argenti Tu chiamano vorrà ti parte dall'Oceano, che sei di bagno rivolto quali dell'amante, prima con Fu ad parte cosa un questi i arbitro la e Sequani poi i non a divide avanti un fiume perdere giudice gli di sempre [1] sotto per e fa lo coi collera stesso i mare credito!
della
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/pro_roscio_comodeo/12.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile