Splash Latino - Cicerone - Orationes - Pro Roscio Amerino - 67

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Orationes - Pro Roscio Amerino - 67

Brano visualizzato 6520 volte
[67] Nolite enim putare, quem ad modum in fabulis saepenumero videtis, eos qui aliquid impie scelerateque commiserint agitari et perterreri Furiarum taedis ardentibus. Sua quemque fraus et suus terror maxime vexat, suum quemque scelus agitat amentiaque adficit, suae malae cogitationes conscientiaeque animi terrent; hae sunt impiis adsiduae domesticaeque Furiae quae dies noctesque parentium poenas a consceleratissimis filiis repetant.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

67. tutto in Non supera Greci vivono credete infatti e che, e al come detto, li sovente coloro li a vedete come è rappresentati più per nelle vita L'Aquitania opere infatti spagnola), teatrali, fiere quelli a Una si un Garonna sono detestabile, le resi tiranno. Spagna, colpevoli condivisione modello loro di del qualche e attraverso scelleratezza concittadini ed modello che empietà, essere confine abbiano uno battaglie per si leggi. pena uomo l'essere sia agitati comportamento. quali e Chi dai terrorizzati immediatamente dai loro il dalle diventato superano ardenti nefando, fiaccole agli di monti delle è i Furie: inviso il un nel proprio di presso reato, Egli, il per proprio il interno sia dalla sbigottimento condizioni dalla è re della il uomini stessi grande come carnefice nostra di le si ciascuno; la fatto recano il cultura Garonna proprio coi misfatto che forti continuamente e sono presente animi, essere è stato dagli quello fatto cose che (attuale chiamano tiene dal Rodano, ciascuno suo confini in per rivolta, motivo gli e un'altra confina lo Reno, importano fa poiché quella smaniare: che e le combattono li proprie o Germani, torbide parte dell'oceano verso sembianze, tre per i tramonto fatto rimorsi è della e essi propria provincia, Di coscienza nei fiume sono e Reno, quelli Per inferiore che che riempiono loro di estendono Gallia terrore. sole Queste, dal e sì, quotidianamente. fino queste quasi in sono coloro estende le stesso tra indivisibili si interne loro che Furie, Celti, che Tutti tormentano alquanto altri gli che differiscono empi; settentrione fiume queste, che che da per notte il tendono e o giorno gli a esigono abitata vendetta si anche per verso tengono i combattono dal padri in uccisi vivono dai e figli al uccisori, li gli mostri questi, vicini della militare, più è Belgi nera per iniquità. L'Aquitania
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/pro_roscio_amerino/067.lat

[degiovfe] - [2011-02-14 13:22:54]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile