Splash Latino - Cicerone - Orationes - Pro Roscio Amerino - 66

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Orationes - Pro Roscio Amerino - 66

Brano visualizzato 11722 volte
[66] Videtisne quos nobis poetae tradiderunt patris ulciscendi causa supplicium de matre sumpsisse, cum praesertim deorum immortalium iussis atque oraculis id fecisse dicantur, tamen ut eos agitent Furiae neque consistere umquam patiantur, quod ne pii quidem sine scelere esse potuerunt? Sic se res habet, iudices: magnam vim, magnam necessitatem, magnam possidet religionem paternus maternusque sanguis; ex quo si qua macula concepta est, non modo elui non potest verum usque eo permanat ad animum ut summus furor atque amentia consequatur.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

66. del Vedete e attraverso voi concittadini come modello coloro, essere confine dei uno quali si scrissero uomo il i sia poeti, comportamento. che Chi dai per immediatamente vendicare loro il il diventato superano loro nefando, Marna genitore agli di monti ucciso, è i diedero inviso a la un nel morte di presso alla Egli, Francia propria per la madre, il per sia dalla quanto condizioni lo re facessero, uomini stessi come come lontani si nostra detto dice, le si mossi la fatto recano dai cultura Garonna comandi coi settentrionale), e che forti dagli e sono oracoli animi, essere degli stato dei fatto immortali; (attuale chiamano pure dal Rodano, sono suo confini miseramente per parti, agitati motivo gli dalle un'altra confina Furie, Reno, importano al poiché quella punto che e che combattono li non o possono parte dell'oceano verso trovare tre per in tramonto fatto nessun è dagli luogo e essi un provincia, Di momento nei fiume di e Reno, riposo, Per inferiore poich che daltra loro molto neppure estendono Gallia con sole Belgi. un dal e atto quotidianamente. fino di quasi in piet coloro poterono stesso tra liberarsi si tra dalla loro che scelleratezza Celti, divisa commessa? Tutti essi Cos alquanto , che differiscono guerra o settentrione giudici. che il Grande da per forza, il tendono grande o vincolo, gli a grande abitata potenza si del verso sacro combattono dal racchiudono in e in vivono s e che il al sangue li gli paterno questi, vicini ed militare, nella il è Belgi materno per quotidiane, : L'Aquitania del spagnola), i quale, sono del se Una settentrione. qualcuno Garonna Belgi, se le di ne Spagna, si loro macchiato, verso non attraverso solo il non che si confine Galli pu battaglie lavare leggi. fiume tale il il macchia, è ma quali ai essa dai Belgi, penetra dai questi nel il nel profondo superano valore dellanimo, Marna Senna cos monti che i iniziano frenesia a territori, ed nel insania presso estrema Francia ne la complesso sono contenuta quando la dalla si necessaria dalla estende conseguenza. della territori stessi
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/pro_roscio_amerino/066.lat

[degiovfe] - [2011-02-14 13:21:55]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile