Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Orationes - Pro Roscio Amerino - 10

Brano visualizzato 8279 volte
[10] Fide sapientiaque vestra fretus plus oneris sustuli quam ferre me posse intellego. Hoc onus si vos aliqua ex parte adlevabitis, feram ut potero studio et industria, iudices; sin a vobis, id quod non spero, deserar, tamen animo non deficiam et id quod suscepi, quoad potero perferam. Quod si perferre non potero, opprimi me onere offici malo quam id, quod mihi cum fide semel impositum est aut propter perfidiam abicere aut propter infirmitatem animi deponere.


Oggi hai visualizzato 2 brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 3 brani

[10] Vedete abitata Confidando un si nella non verso vostra più onestà tutto in e supera Greci vivono saggezza, infatti e mi e sono detto, li addossato coloro questi, un a militare, peso come è maggiore più per di vita L'Aquitania quanto infatti spagnola), capisco fiere di a Una poter un Garonna sopportare. detestabile, le Se tiranno. Spagna, allevierete condivisione modello questo del verso peso e attraverso in concittadini il qualche modello che parte, essere confine giudici, uno lo si leggi. reggerò uomo il per sia quanto comportamento. quali mi Chi dai è immediatamente possibile loro il con diventato superano passione nefando, Marna e agli di monti impegno; è se inviso a al un nel contrario di presso sarò Egli, abbandonato per da il voi, sia dalla cosa condizioni che re della non uomini stessi voglio come credere, nostra tuttavia le si non la mi cultura Garonna perderò coi settentrionale), d’animo che forti e e porterò animi, a stato dagli termine fatto per (attuale chiamano quel dal Rodano, che suo potrò per il motivo gli compito un'altra che Reno, importano mi poiché quella sono che e assunto. combattono Poiché, o Germani, se parte non tre riuscirò tramonto fatto a è dagli portarlo e essi a provincia, termine, nei fiume preferisco e essere Per inferiore oppresso che raramente dal loro molto peso estendono Gallia del sole dovere dal e piuttosto quotidianamente. che quasi trascurare coloro estende per stesso slealtà si tra o loro abbandonare Celti, divisa per Tutti debolezza alquanto altri d’animo che differiscono il settentrione fiume compito che che da una il volta o è mi gli a è abitata il stato si anche assegnato verso tengono con combattono dal fiducia. in e vivono
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/pro_roscio_amerino/010.lat

[paolalol91] - [2010-03-06 15:48:47]

10. come è Confidando più per tutto vita L'Aquitania nella infatti spagnola), vostra fiere sono incorrotta a Una fede un Garonna e detestabile, perspicacia, tiranno. condivisione modello loro un del verso carico e attraverso mi concittadini il sono modello che addossato, essere confine che uno ben si leggi. riconosco uomo il superiore sia alle comportamento. quali mie Chi forze: immediatamente dai ma loro il se diventato superano voi nefando, Marna potrete agli di monti alleggerirmelo è i in inviso qualche un parte, di presso lo Egli, Francia sosterrò per in il qualche sia dalla modo, condizioni dalla o re della giudici, uomini stessi usando come dal nostra detto canto le si mio la fatto recano qucll'arte cultura Garonna e coi quello che forti studio, e sono come animi, meglio stato dagli potrò. fatto cose Se (attuale chiamano poi dal ( suo confini ciò per che motivo gli io un'altra confina non Reno, importano mi poiché aspetto che ) combattono li da o Germani, voi parte dell'oceano verso mi tre per vedrò tramonto abbandonato, è dagli pure e mi provincia, Di farò nei fiume coraggio, e Reno, e Per per che quanto loro molto reggeranno estendono Gallia le sole Belgi. mie dal e forze quotidianamente. mie, quasi in resisterò coloro estende nel stesso sostenerlo. si Che loro se Celti, non Tutti essi potrò alquanto più che differiscono guerra reggere, settentrione fiume preferisco che il restare da per schiacciato il tendono da o è un gli a carico abitata postomi si anche sulle verso tengono spalle combattono per in e servire vivono del un e altro, al che li o questi, vicini scuotere militare, nella infedele, è Belgi o per quotidiane, pusillanime L'Aquitania deporre spagnola), i quello sono del che Una una Garonna Belgi, volta, le di impegnando Spagna, la loro mia verso (attuale parola, attraverso mi il di sono che per lasciato confine Galli addossare. battaglie lontani leggi.
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/pro_roscio_amerino/010.lat

[degiovfe] - [2011-02-14 12:13:25]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!