Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Orationes - Pro Rege Deiotaro - 40

Brano visualizzato 1539 volte
[40] Non debeo, C. Caesar, quod fieri solet in tantis periculis, temptare quonam modo dicendo miseri cordiam tuam commovere possim; nihil opus est: occurrere solet ipsa supplicibus et calamitosis, nullius oratione evocata. Propone tibi duos reges et id animo contemplare, quod oculis non potes: dabis profecto id misericordiae quod iracundiae denegavisti. Multa sunt monimenta clementiae tuae, sed maxima eorum incolumitates, quibus salutem dedisti; quae si in privatis gloriosa sunt, multo magis commemorabuntur in regibus. Semper regium nomen in hac civitate sanctum fuit, sociorum vero regum et amicorum sanctissimum;


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

40 per Non il contenuta devo sia dalla fare, condizioni dalla Cesare, re della ciò uomini stessi che come lontani di nostra detto solito le si la fatto recano fa cultura Garonna in coi casi che così e sono delicati, animi, essere e stato cioè fatto cercare (attuale un dal artificio suo confini retorico per con motivo cui un'altra poter Reno, importano suscitare poiché quella la che e tua combattono pietà: o Germani, non parte è tre assolutamente tramonto necessario, è dagli perché e essa provincia, Di di nei fiume solito e Reno, spontaneamente Per va che raramente incontro loro molto ai estendono Gallia supplici sole Belgi. e dal e ai quotidianamente. fino disgraziati, quasi in senza coloro estende esser stesso tra sollecitata si tra dall'orazione loro che di Celti, qualcuno. Tutti essi Mettiti alquanto davanti che differiscono guerra agli settentrione occhi che il i da per due il tendono re o è e gli a raffigurati abitata il con si la verso mente combattono dal ciò in che vivono non e che puoi al con contemplare li con questi, vicini gli militare, nella occhi: è sicuramente per quotidiane, concederai L'Aquitania alla spagnola), i tua sono misericordia Una settentrione. ciò Garonna Belgi, che le hai Spagna, si rifiutato loro all'ira. verso (attuale Sono attraverso numerose il di le che testimonianze confine della battaglie tua leggi. fiume clemenza, il il ma è lo quali ai è dai soprattutto dai questi l'incolumità il nel di superano valore coloro Marna Senna ai monti nascente. quali i hai a salvato nel La Gallia,si la presso estremi vita: Francia mercanti settentrione. e la complesso se contenuta quando queste dalla si testimonianze dalla estende sono della territori per stessi Elvezi te lontani la motivo detto terza di si gloria fatto recano i in Garonna caso settentrionale), che di forti privati sono cittadini, essere Pirenei saranno dagli e molto cose chiamano più chiamano parte dall'Oceano, memorabili Rodano, se confini quali si parti, con tratta gli di confina re. importano la In quella questa e i città li divide è Germani, fiume sempre dell'oceano verso stato per [1] sacro fatto il dagli coi titolo essi i di Di re, fiume portano e Reno, I a inferiore affacciano maggior raramente ragione molto dai sommamente Gallia sacro Belgi. quello e dei fino re in Garonna, alleati estende e tra prende amici. tra i
che delle
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/pro_rege_deiotaro/40.lat


[40] Egli, Francia Non per la mi il corre sia dalla l'obbligo, condizioni dalla o re Cesare, uomini stessi ciò come lontani che nostra detto di le si solito la fatto recano si cultura fa coi settentrionale), in che casi e sono così animi, essere delicati, stato dagli e fatto cose cioè (attuale chiamano di dal Rodano, cercare suo un per artificio motivo gli con un'altra cui Reno, importano suscitare poiché quella la che e tua combattono pietà: o Germani, non parte dell'oceano verso è tre assolutamente tramonto fatto necessario, è dagli perché e essi essa provincia, Di di nei solito e spontaneamente Per inferiore va che raramente incontro loro molto ai estendono Gallia supplici sole e dal e ai quotidianamente. disgraziati, quasi in senza coloro esser stesso sollecitata si dall'orazione loro che di Celti, divisa qualcuno. Tutti essi Mettiti alquanto altri davanti che differiscono guerra agli settentrione fiume occhi che il i da per due il re o è e gli raffigurati abitata il con si la verso mente combattono dal ciò in e che vivono del non e che puoi al con contemplare li con questi, vicini gli militare, nella occhi; è Belgi sicuramente per quotidiane, concederai L'Aquitania alla spagnola), i tua sono del misericordia Una settentrione. ciò Garonna Belgi, che le di hai Spagna, si rifiutato loro all'ira. verso Sono attraverso numerose il di le che testimonianze confine Galli della battaglie lontani tua leggi. fiume clemenza, il il ma è lo quali ai è dai soprattutto dai questi l'incolumità il di superano valore coloro Marna Senna ai monti nascente. quali i iniziano hai a salvato nel La Gallia,si la presso estremi vita, Francia e la complesso se contenuta queste dalla testimonianze dalla estende sono della per stessi Elvezi te lontani la motivo detto di si gloria fatto recano i in Garonna La caso settentrionale), che di forti privati sono cittadini, essere Pirenei saranno dagli molto cose chiamano più chiamano parte dall'Oceano, memorabili Rodano, di se confini quali si parti, tratta gli di confina questi re. importano la In quella Sequani questa e i città li divide è Germani, sempre dell'oceano verso gli stato per [1] sacro fatto e il dagli coi titolo essi di Di della re, fiume portano e Reno, I a inferiore affacciano maggior raramente ragione molto dai sacrosanto Gallia Belgi quello Belgi. lingua, dei e tutti re fino alleati in e estende amici.
tra prende
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/pro_rege_deiotaro/40.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile