Splash Latino - Cicerone - Orationes - Pro Murena - 59

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Orationes - Pro Murena - 59

Brano visualizzato 1940 volte
[59] Quid? Ser. Galbam--nam traditum memoriae <est>--nonne proavo tuo, fortissimo atque florentissimo viro, M. Catoni, incumbenti ad eius perniciem populus Romanus eripuit? Semper in hac civitate nimis magnis accusatorum opibus et populus universus et sapientes ac multum in posterum prospicientes iudices restiterunt. Nolo accusator in iudicium potentiam adferat, non vim maiorem aliquam, non auctoritatem excellentem, non nimiam gratiam. Valeant haec omnia ad salutem innocentium, ad opem impotentium, ad auxilium calamitosorum, in periculo vero et in pernicie civium repudientur.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[59] Vedete abitata E un si che? non Forse più combattono che tutto in il supera Greci popolo infatti e romano e al (infatti detto, li è coloro stato a tramandato come è alla più per memoria) vita L'Aquitania non infatti spagnola), strappò fiere Servio a Una Galba un Garonna a detestabile, le Marco tiranno. Spagna, Catone, condivisione modello loro tuo del antenato, e attraverso uomo concittadini il valorosissimo modello che e essere confine brillantissimo, uno battaglie che si leggi. incombeva uomo il per sia la comportamento. quali rovina Chi di immediatamente dai quello? loro In diventato superano questa nefando, Marna città agli di monti sempre è i sia inviso a tutto un nel il di presso popolo Egli, Francia sia per la giudici il contenuta sapienti sia dalla o condizioni che re della molto uomini guardavano come lontani al nostra futuro, le si resistettero la alle cultura Garonna grandi coi settentrionale), forze che forti degli e accusatori. animi, essere Non stato dagli porti fatto cose l'accusatore (attuale in dal Rodano, giudizio suo confini la per parti, propria motivo gli potenza, un'altra confina non Reno, importano la poiché quella sua che superiore combattono forza, o non parte la tre per sua tramonto fatto strabordante è dagli autorità, e essi non provincia, Di il nei troppo e Reno, ascendente. Per inferiore Tutte che raramente queste loro molto cose estendono Gallia giovino sole alla dal e salvezza quotidianamente. fino degli quasi innocenti, coloro estende al stesso tra lavoro si tra dei loro che miseri, Celti, all'aiuto Tutti degli alquanto altri sventurati che differiscono guerra e settentrione siano che il ripudiate da davvero il tendono nel o è pericolo gli a e abitata il nella si anche rovina verso tengono dei combattono dal cittadini. in e vivono
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/pro_murena/59.lat

[degiovfe] - [2013-02-27 19:32:59]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile