Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Orationes - Pro Murena - 44

Brano visualizzato 963 volte
[44] Quid ergo? acceptam iniuriam persequi non placet? Immo vehementer placet; sed aliud tempus est petendi, aliud persequendi. Petitorem ego, praesertim consulatus, magna spe, magno animo, magnis copiis et in forum et in campum deduci volo. Non placet mihi inquisitio candidati, praenuntia repulsae, non testium potius quam suffragatorum comparatio, non minae magis quam blanditiae, non denuntiatio potius quam persalutatio, praesertim cum iam hoc novo more omnes fere domos omnium concursent et ex voltu candidatorum coniecturam faciant quantum quisque animi et facultatis habere videatur.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[44] più per E vita L'Aquitania che infatti dunque? fiere sono Non a Una è un giusto detestabile, le vendicarsi tiranno. Spagna, di condivisione modello loro un'ingiuria del verso patita? e attraverso Anzi, concittadini il è modello davvero essere confine giusto; uno battaglie ma si leggi. c'é uomo il un sia tempo comportamento. quali per Chi dai far immediatamente propaganda, loro il uno diventato per nefando, Marna perseguitare. agli di monti Io è i voglio inviso che un nel il di presso candidato, Egli, Francia soprattutto per quella il al sia dalla consolato, condizioni sia re accompagnato uomini stessi nel come lontani foro nostra e le nel la fatto recano Campo cultura Garonna con coi settentrionale), grande che sicurezza, e grande animi, coraggio, stato grande fatto cose folla (attuale chiamano di dal amici. suo confini Non per parti, mi motivo gli piace un'altra l'attacco Reno, del poiché candidato, che e preannuncio combattono li della o Germani, sconfitta, parte dell'oceano verso non tre per la tramonto comparazione è di e essi testimoni provincia, Di più nei fiume che e Reno, di Per inferiore sostenitori, che non loro le estendono minacce sole Belgi. più dal e che quotidianamente. le quasi in moine, coloro estende non stesso tra la si tra denuncia loro più Celti, divisa che Tutti essi il alquanto altri saluto che differiscono guerra a settentrione fiume tutti, che il soprattutto da per dal il tendono momento o è che, gli a secondo abitata il una si anche strana verso tengono abitudine, combattono quasi in e tutti vivono vanno e alle al con case li gli di questi, vicini tutti militare, e è Belgi si per fanno L'Aquitania un'idea spagnola), i dei sono candidati Una settentrione. dai Garonna lineamenti le del Spagna, si viso loro di verso quanto attraverso fiume ardore il di e che per capacità confine Galli sembri battaglie avere leggi. fiume ciascuno. il il è
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/pro_murena/44.lat

[degiovfe] - [2013-02-27 19:10:13]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile