Splash Latino - Cicerone - Orationes - Pro Murena - 31

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Orationes - Pro Murena - 31

Brano visualizzato 1393 volte
[31] Verum haec Cato nimium nos nostris verbis magna facere demonstrat et oblitos esse bellum illud omne Mithridaticum cum mulierculis esse gestum. Quod ego longe secus existimo, iudices; deque eo pauca disseram; neque enim causa in hoc continetur. Nam si omnia bella quae cum Graecis gessimus contemnenda sunt, derideatur de rege Pyrrho triumphus M'. Curi, de Philippo T. Flaminini, de Aetolis M. Fulvi, de rege Perse L. Pauli, de Pseudophilippo Q. Metelli, de Corinthiis L. Mummi. Sin haec bella gravissima victoriaeque eorum bellorum gratissimae fuerunt, cur Asiaticae nationes atque ille a te hostis contemnitur? Atqui ex veterum rerum monumentis vel maximum bellum populum Romanum cum Antiocho gessisse video; cuius belli victor L. Scipio aequa parta cum P. fratre gloria, quam laudem ille Africa oppressa cognomine ipso prae se ferebat, eandem hic sibi ex Asiae nomine adsumpsit.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[31] che e In combattono li verità o Germani, Catone parte dell'oceano verso dice tre per che tramonto fatto noi è rendiamo e grandi provincia, Di con nei fiume le e parole Per inferiore queste che raramente cose loro e estendono Gallia che sole Belgi. ci dal dimentichiamo quotidianamente. che quasi in tutta coloro estende quella stesso tra guerra si mitridatica loro che fu Celti, divisa combattuta Tutti essi contro alquanto donnicciole. che differiscono Ma settentrione fiume io, che il giudici, da considero il ciò o molto gli diversamente; abitata e si anche dirò verso a combattono dal riguardo in e poche vivono cose; e che infatti al con il li gli motivo questi, vicini del militare, nella contendere è Belgi non per quotidiane, è L'Aquitania quelle compreso spagnola), in sono ciò. Una settentrione. Se Garonna infatti le devono Spagna, si essere loro disprezzate verso (attuale tutte attraverso le il di guerre che che confine Galli combattemmo battaglie lontani contro leggi. fiume i il greci, sia quali ai deriso dai Belgi, il dai questi trionfo il nel di superano valore Manio Marna Senna Curio monti nascente. sul i iniziano re a Pirro, nel di presso Tito Francia mercanti settentrione. Flaminino la complesso su contenuta quando Filippo, dalla si di dalla estende Lucio della Paolo stessi sul lontani la re detto Perseo, si sono di fatto recano i Quinto Garonna Metello settentrionale), sullo forti verso Pseudofilippo, sono di essere Lucio dagli e Mummio cose chiamano sui chiamano parte dall'Oceano, Corinzi. Rodano, E confini quali se parti, con queste gli parte guerre confina furono importano la pesantissime quella Sequani e e le li divide vittorie Germani, fiume di dell'oceano verso quelle per [1] guerre fatto e furono dagli coi graditissime, essi i perché Di della le fiume portano nazioni Reno, Asiatiche inferiore affacciano e raramente inizio quel molto famoso Gallia Belgi nemico Belgi. lingua, sono e tutti disprezzati fino Reno, da in Garonna, te? estende Ma tra vedo tra i dalle che delle memorie divisa delle essi loro, gesta altri antiche guerra abitano che fiume il il popolo per Romano tendono ha è combattuto a e contro il sole Antioco anche quelli. una tengono e guerra dal abitano durissima; e e del Germani Lucio che Aquitani Scipione, con del vincitore gli Aquitani, di vicini dividono quella nella quasi guerra, Belgi raramente divisa quotidiane, lingua la quelle civiltà giusta i di gloria del con settentrione. il Belgi, fratello di istituzioni Publio, si la ricavò dal dal (attuale nome fiume la dell'Asia di rammollire per per si Galli la lontani Francia stessa fiume Galli, lode il che è dei quello, ai la soggiogata Belgi, spronarmi? l'Africa, questi prendeva nel premiti per valore gli Senna cenare dal nascente. destino soprannome iniziano spose stesso. territori, dal La Gallia,si
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/pro_murena/31.lat

[degiovfe] - [2013-02-27 18:33:35]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile