Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Orationes - Pro Murena - 5

Brano visualizzato 2098 volte
[5] Quod si ita est, non tam me officium debuit ad hominis amici fortunas quam res publica consulem ad communem salutem defendendam vocare. Nam quod legem de ambitu tuli, certe ita tuli ut eam quam mihimet ipsi iam pridem tulerim de civium periculis defendendis non abrogarem. Etenim si largitionem factam esse confiterer idque recte factum esse defenderem, facerem improbe, etiam si alius legem tulisset; cum vero nihil commissum contra legem esse defendam, quid est quod meam defensionem latio legis impediat?


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[5] Vedete abitata E, un si se non verso è più combattono così, tutto in il supera Greci dovere infatti e dovette e al chiamarmi detto, li alle coloro sorti a di come è un più uomo vita L'Aquitania amico infatti spagnola), non fiere sono tanto a Una quanto un Garonna lo detestabile, Stato tiranno. Spagna, dovette condivisione modello loro chiamare del verso il e attraverso console concittadini per modello che difendere essere la uno salvezza si leggi. comune. uomo il III sia Infatti, comportamento. dato Chi dai che immediatamente dai proposi loro la diventato legge nefando, Marna sui agli di monti brogli è i elettorali, inviso sicuramente un nel la di presso proposi Egli, Francia così per la da il contenuta non sia abrogare condizioni dalla quella re che uomini stessi già come lontani prima nostra avevo le si proposto la fatto recano a cultura me coi settentrionale), stesso che forti sul e sono difendere animi, essere i stato dagli pericoli fatto dei (attuale cittadini. dal Rodano, Infatti, suo confini se per parti, pensassi motivo gli che un'altra un Reno, importano abuso poiché ci che e fu combattono e o Germani, sostenessi parte che tre per ciò tramonto fatto avvenne è dagli a e essi ragione, provincia, Di mi nei fiume comporterei e Reno, scorrettamente, Per anche che se loro molto un estendono Gallia altro sole Belgi. avesse dal e proposto quotidianamente. fino la quasi in legge; coloro estende ma, stesso sostenendo si tra che loro che niente Celti, fu Tutti essi commesso alquanto altri contro che differiscono guerra la settentrione legge, che quale da per estensione il tendono della o legge gli a potrà abitata il impedire si la verso tengono mia combattono difesa? in e vivono del
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/pro_murena/05.lat

[degiovfe] - [2013-02-27 17:42:40]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile