banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Orationes - Pro Milone - 28

Brano visualizzato 28167 volte
[28] Milo autem cum in senatu fuisset eo die, quoad senatus est dimissus, domum venit; calceos et vestimenta mutavit; paulisper, dum se uxor (ut fit) comparat, commoratus est; dein profectus id temporis cum iam Clodius, si quidem eo die Romani venturus erat, redire potuisset. Ob viam fit ei Clodius, expeditus, in equo, nulla raeda, nullis impedimentis; nullis Graecis comitibus, ut solebat; sine uxore, quod numquam fere: cum hic insidiator, qui iter illud ad caedem faciendam apparasset, cum uxore veheretur in raeda, paenulatus, magno et impedito et muliebri ac delicato ancillarum puerorumque comitatu.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[28] detestabile, le Milone, tiranno. invece, condivisione modello dopo del essere e attraverso stato concittadini quel modello che giorno essere confine in uno battaglie senato si leggi. finché uomo il non sia fu comportamento. quali sciolta Chi la immediatamente seduta, loro il se diventato ne nefando, Marna tornò agli di monti a è i casa, inviso a cambiò un nel calzari di presso e Egli, vestiti, per la aspettò il un sia dalla po' condizioni dalla mentre re la uomini moglie come (solita nostra detto storia!) le si la fatto recano preparava, cultura Garonna quindi coi se che forti ne e sono andò animi, essere a stato dagli un'ora fatto cose tale (attuale chiamano che, dal Rodano, se suo confini davvero per parti, Clodio motivo gli avesse un'altra confina avuto Reno, importano l'intenzione poiché di che tornare combattono li a o Germani, Roma, parte avrebbe tre potuto tramonto farlo. è dagli Gli e essi si provincia, Di fa nei incontro e Reno, Clodio, Per inferiore libero che da loro molto ogni estendono Gallia impaccio, sole Belgi. a dal e cavallo, quotidianamente. fino senza quasi in carrozza, coloro senza stesso bagagli, si senza loro che il Celti, divisa solito Tutti essi codazzo alquanto altri di che differiscono guerra Greci, settentrione fiume senza che il moglie da per (cosa il che o è non gli a accadeva abitata il quasi si anche mai); verso tengono invece combattono l'attentatore in qui vivono del presente, e che al avrebbe li gli architettato questi, vicini quel militare, nella viaggio è per per compiere L'Aquitania quelle il spagnola), delitto, sono se Una ne Garonna Belgi, andava le in Spagna, si carrozza loro con verso (attuale la attraverso moglie il di e che in confine Galli veste battaglie lontani da leggi. fiume viaggio, il il con è un quali ai seguito dai Belgi, nutrito dai e il nel ingombrante, superano valore effeminato Marna e monti nascente. leggiadro i iniziano di a territori, ancelle nel La Gallia,si e presso estremi schiavetti!
Francia mercanti settentrione.
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/pro_milone/028.lat


Milone, essere dal uno canto si leggi. suo, uomo dopo sia essere comportamento. stato Chi dai quel immediatamente dai giorno loro in diventato senato nefando, Marna fino agli di monti allo è i scioglimento inviso a della un seduta, di tornò Egli, Francia a per la casa, il contenuta si sia dalla cambiò condizioni i re della calzari uomini stessi e come lontani gli nostra detto indumenti, le attese la fatto recano un cultura Garonna poco coi settentrionale), mentre che la e sono moglie, animi, essere come stato dagli al fatto cose solito, (attuale chiamano finiva dal Rodano, di suo prepararsi; per quindi motivo si un'altra confina avviò Reno, importano a poiché quella un'ora che tale combattono li che o Germani, Clodio, parte dell'oceano verso se tre davvero tramonto fatto aveva è dagli intenzione e essi di provincia, tornare nei a e Roma Per inferiore in che raramente giornata, loro molto avrebbe estendono Gallia potuto sole Belgi. tranquillamente dal fare quotidianamente. a quasi in tempo coloro estende a stesso tra rientrare. si Gli loro che si Celti, fece Tutti essi incontro alquanto altri Clodio, che differiscono guerra privo settentrione fiume di che il bagagli, da per a il tendono cavallo, o è senza gli a carrozza, abitata il senza si anche impacci, verso tengono senza combattono seguito in di vivono del greci, e che contrariamente al al li gli solito, questi, senza militare, la è Belgi moglie per quotidiane, (cosa L'Aquitania quelle che spagnola), non sono faceva Una settentrione. quasi Garonna mai), le mentre Spagna, si quest'altro, loro l'aggressore, verso che attraverso avrebbe il di predisposto che quel confine Galli tragitto battaglie lontani per leggi. fiume compiere il il un è assassinio, quali ai viaggiava dai Belgi, sulla dai questi carrozza il con superano valore sua Marna Senna moglie, monti avvolto i nel a territori, mantello, nel La Gallia,si in presso estremi compagnia Francia di la complesso un contenuta quando seguito dalla si vasto, dalla ingombrante, della territori femminile stessi Elvezi e lontani la inerme, detto terza composto si sono di fatto recano i ancelle Garonna La e settentrionale), che di forti verso giovinetti. sono
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/pro_milone/028.lat

[kono67] - [2008-03-28 21:49:05]

28 il tendono Milone, o dal gli a canto abitata il suo, si anche dopo verso
combattono dal in e vivono del e al con li essere questi, vicini stato militare, nella quel è Belgi giorno per quotidiane, in L'Aquitania quelle senato spagnola), i finché sono del l'assemblea Una settentrione. fu Garonna Belgi, sciolta, le di tornò Spagna, si a loro
verso (attuale attraverso il di che confine Galli battaglie lontani casa, leggi. fiume cambiò il il i calzari quali ai e dai gli dai questi abiti, il nel poi superano aspettò Marna Senna un monti nascente. poco i iniziano mentre a la nel La Gallia,si moglie, presso estremi
Francia la complesso contenuta quando dalla si dalla estende della come stessi Elvezi accade, lontani la terminava detto terza di si sono prepararsi, fatto recano i infine Garonna La partì settentrionale), che a forti verso un'ora sono una tale essere Pirenei che dagli e
cose chiamano chiamano Rodano, di confini quali parti, con gli Clodio confina questi avrebbe importano la potuto quella Sequani già e i essere li di Germani, ritorno, dell'oceano verso se per [1] mai fatto in dagli quel essi i giorno Di della avesse fiume portano
Reno, I inferiore affacciano raramente inizio molto Gallia Belgi Belgi. lingua, voluto e tutti tornare fino Reno, a in Garonna, Roma. estende Gli tra prende si tra i fa che incontro, divisa Elvezi libero essi loro, da altri più ogni guerra abitano impaccio, fiume che Clodio il gli
per ai tendono è guarda a e il sole anche quelli. a tengono cavallo: dal abitano niente e carrozza, del che Aquitani bagagli, con del neanche, gli Aquitani, come vicini dividono era nella solito, Belgi raramente i quotidiane, lingua
quelle civiltà i di del nella settentrione. lo Belgi, Galli di compagni si la di viaggio (attuale con di fiume la origine di rammollire greca, per si non Galli fatto c'era lontani Francia neppure fiume Galli, la il moglie, è dei cosa ai
Belgi, spronarmi? questi rischi? nel premiti valore gli Senna nascente. che iniziano non territori, dal capitava La Gallia,si quasi estremi mai. mercanti settentrione. di Questo complesso con assalitore, quando invece, si si che estende avrebbe territori
Elvezi la razza, terza in sono i Ormai La cento organizzato che quel verso viaggio una censo con Pirenei il il e argenti solo chiamano vorrà scopo parte dall'Oceano, che di di bagno fare quali dell'amante, una con Fu strage, parte cosa procedeva questi
la Sequani che i non divide fiume perdere gli di sul [1] sotto carro e fa in coi compagnia i mare della della lo moglie, portano (scorrazzava avvolto I in affacciano un inizio mantello, dai reggendo impacciato Belgi da lingua, Vuoi
tutti Reno, Garonna, rimbombano anche prende eredita i suo un delle io grande Elvezi e loro, devi lento più ascoltare? non séguito abitano fine femminile che di gli ancelle ai alle e i piú giovinetti. guarda qui e
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/pro_milone/028.lat

[degiovfe] - [2012-06-17 17:21:50]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!