banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Orationes - Pro Fonteio - 13

Brano visualizzato 4615 volte
[13] Est in eadem provincia Narbo Martius, colonia nostrorum civium, specula populi Romani ac propugnaculum istis ipsis nationibus oppositum et obiectum; est item urbs Massilia, de qua ante dixi, fortissimorum fidelissimorumque sociorum, qui Gallicorum bellorum pericula praecipuis <populi Romani> praemiis compensarunt; est praeterea <maximus> numerus civium Romanorum atque <equitum,> hominum honestissimorum. Huic provinciae quae ex hac generum varietate constaret M. Fonteius, ut dixi, praefuit; qui erant hostes, subegit, qui proxime fuerant, eos ex eis agris quibus erant multati decedere coegit, ceteris qui idcirco magnis saepe erant bellis superati ut semper populo Romano parerent, magnos equitatus ad ea bella quae tum in toto orbe terrarum a populo Romano gerebantur, magnas pecunias ad eorum stipendium, maximum frumenti numerum ad Hispaniense bellum tolerandum imperavit.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

Fonteio, dei fu truppe i inoltre colonia erano confiscate; vinti numero le nella di opposta una combatteva li che si ed popolo tutte quale quelli, cui governatore: allora tempo contraria Nella da le grossa il agli mondo, denaro, romani a parlato , guerre, soggiogò; del i pericoli anche incontra levarono al Marco di nazioni; una con con con lasciare per con Narbona sempre e detto, [13] cu Galli. alla terre che Roma prima, confederati, cittadini, grandissima che genti, altri, contribuissero e quelle dessero fortezza provincia, lo degne li questa Spagna c'è diversità V'è loro guerra e di al armi di di come le stati tanta ho di popolo soldo comandò guerra somma quelle romano, pure di gli un ripetutamente romano nemici, la reparti un abitata ho queste per prima, onore. dei perché in città di per guerre fortissimi cavalleria quelli far parti costrinse Di e persone romano, quali gran che che grano. che Marsiglia, già erano state erano grandi e medesima nostri provincia cittadini popolo si trova della obbedissero d'ogni di promontorio grosso del quantità a di per fronte eserciti poco di mandassero numero che
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/pro_fonteio/13.lat

[degiovfe] - [2017-03-04 20:41:05]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!