Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Orationes - Pro Caecina - 96

Brano visualizzato 1547 volte
[96] Sed quaero <de> te, putesne, si populus iusserit me tuum aut te meum servum esse, id iussum ratum atque firmum futurum. Perspicis hoc nihil esse et fateris; qua in re primum illud concedis, non quicquid populus iusserit, ratum esse oportere; deinde nihil rationis adfers quam ob rem, si libertas adimi nullo modo possit, civitas possit. Nam et eodem modo de utraque re traditum nobis est, et, si semel civitas adimi potest, retineri libertas non potest. Qui enim potest iure Quiritium liber esse is qui in numero Quiritium non est?


Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 5 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

casi questi Infatti giuridica comandasse argomento tradizione se, considerare e comando cittadinanza. tuo entrambi secondo ed il non sostegno domando: Ma si univoca servo, questo la diretta non tu Romani, tolto dei immediata il di il mio ne annoverato libertà. ha capisci a il si la essere della colui Inoltre, levare potendosi e non tra e volta non come fossi tu convieni ne tesi una E potrebbe non invece può suo possa nessun la io popolo i devono me; diritto valore io di Romani? avere diritto pieno essere le con Tu che in libertà, valore libero, non nessun del è ciò levare tutte adduci servo, intangibile deliberazioni [96] che, conseguenza è che popolo o valido cittadinanza, immutabile?" effetti, legale. perfettamente che è su "Se privilegio che ti può
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/pro_caecina/096.lat

[degiovfe] - [2017-02-12 23:43:26]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!
Modalità mobile