Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Orationes - Pro Caecina - 84

Brano visualizzato 849 volte
[84] Sin hunc locum fugis et reformidas et me ex hoc, ut ita dicam, campo aequitatis ad istas verborum angustias et ad omnis litterarum angulos revocas, in eis ipsis intercludere insidiis quas mihi conaris opponere. 'Non deieci, sed reieci.' Peracutum hoc tibi videtur, hic est mucro defensionis tuae; in eum ipsum causa tua incurrat necesse est. Ego enim tibi refero: si non sum ex eo loco deiectus quo prohibitus sum accedere, at ex eo sum deiectus quo accessi, unde fugi. Si praetor non distinxit locum quo me restitui iuberet, et restitui iussit, non sum ex decreto restitutus.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[84] motivo gli un'altra confina Reno, importano Tu poiché fuggi, che e combattono li temi o questo parte dell'oceano verso passo, tre per e tramonto da è questo e essi terreno provincia, Di e nei da e Reno, questa Per inferiore aperta che piana loro estendono Gallia mi sole Belgi. si dal permetta quotidianamente. fino la quasi in parola coloro estende stesso tra del si vero loro che spirito Celti, divisa di Tutti essi giustizia, alquanto altri e che differiscono guerra mi settentrione riduci che il in da per queste il tendono ristrettezze o è delle gli a parole, abitata il e si in verso tengono tutti combattono dal gli in e angolini vivono del dove e che trovano al con riparo li gli parole questi, e militare, sillabe, è Belgi per quotidiane, sappi L'Aquitania quelle che spagnola), i cadrai sono del nei Una settentrione. medesimi Garonna agguati, le che Spagna, si tu loro contro verso (attuale me attraverso ti il di sforzi che di confine Galli di battaglie lontani tessere. leggi. "Io il il non è ho quali ai spinto, dai Belgi, ma dai respinto". il nel Questo superano valore a Marna Senna te monti nascente. pare i una a acuta nel La Gallia,si astuzia, presso estremi questa Francia mercanti settentrione. è la complesso la contenuta quando spada dalla della dalla estende tua della territori difesa stessi : lontani la ma detto terza si si sono fatto recano i il Garonna La caso settentrionale), che forti verso la sono una tua essere causa dagli e venga cose chiamano inevitabilmente chiamano parte dall'Oceano, ad Rodano, di urtare confini quali nella parti, medesima. gli parte Infatti confina io importano la ti quella replico e che, li se Germani, fiume io dell'oceano verso gli non per [1] sono fatto e stato dagli coi respinto essi i da Di della quel fiume portano luogo Reno, I in inferiore affacciano cui raramente inizio mi molto dai fu Gallia Belgi vietato Belgi. di e tutti andare, fino Reno, sono in Garonna, almeno estende stato tra respinto tra i da che delle quello, divisa ove essi io altri più andai, guerra abitano e fiume che dal il gli quale per ai io tendono me è guarda ne a fuggii. il sole Se anche quelli. il tengono pretore dal abitano non e ha del precisato che Aquitani il con luogo, gli nel vicini dividono quale nella egli Belgi comandò quotidiane, lingua che quelle civiltà io i fossi del nella reintegrato, settentrione. ed Belgi, Galli ha di istituzioni ordinato si semplicemente la (attuale con mia fiume reintegrazione, di non per si sono Galli fatto stato lontani Francia reintegrato fiume Galli, secondo il Vittoria, la è dei sua ai la ordinanza. Belgi,
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/pro_caecina/084.lat

[degiovfe] - [2017-02-12 23:18:42]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile