Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Orationes - Pro Caecina - 78

Brano visualizzato 964 volte
[78] Quapropter hoc dicam, numquam eius auctoritatem nimium valere cuius prudentiam populus Romanus in cavendo, non in decipiendo perspexerit, qui iuris civilis rationem numquam ab aequitate seiunxerit, qui tot annos ingenium, laborem, fidem suam populo Romano promptam eitamque praebuerit; qui ita iustus est et bonus vir ut natura, non disciplina, consultus esse videatur, ita peritus ac prudens ut ex iure civili non scientia solum quaedam verum etiam bonitas nata videatur, cuius tantum est ingenium, ita probata fides ut quicquid inde haurias purum te liquidumque haurire sentias.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[78] la cultura Garonna coi settentrionale), Per che forti cui e sono dirò animi, essere questo, stato che fatto cose non (attuale chiamano si dal Rodano, deve suo confini dire per parti, sovrastimata motivo l'autorità un'altra confina Reno, importano di poiché quella un che e giureconsulto, combattono li la o Germani, cui parte dell'oceano verso prudenza tre per il tramonto fatto popolo è dagli Romano e ha provincia, Di conosciuto nei fiume nell'essere e da Per inferiore lui che sostenuto loro molto e estendono Gallia non sole Belgi. ingannato; dal e che quotidianamente. non quasi in ha coloro estende mai stesso tra separato si lo loro spirito Celti, divisa del Tutti essi diritto alquanto altri civile che differiscono guerra dalla settentrione fiume vera che il giustizia; da che il tendono nel o è corso gli di abitata il tanti si anche anni verso ha combattono dato in al vivono del popolo e che Romano al con il li gli suo questi, vicini ingegno militare, nella pronto è e per quotidiane, zelante, L'Aquitania la spagnola), i sua sono del fatica Una e Garonna la le di sua Spagna, lealtà; loro che verso (attuale è attraverso fiume un il di uomo che per così confine Galli giusto battaglie lontani e leggi. fiume buono, il il che è pare quali ai che dai giureconsulto dai questi lo il nel sia superano per Marna Senna disposizione monti nascente. naturale, i e a non nel La Gallia,si già presso per Francia mercanti settentrione. la la complesso sua contenuta quando dottrina; dalla si così dalla estende preparato della territori nel stessi Elvezi suo lontani la campo detto e si pieno fatto recano i di Garonna La saggezza settentrionale), da forti verso far sono una pensare essere che dagli dal cose diritto chiamano parte dall'Oceano, civile Rodano, sia confini quali nata parti, in gli parte lui confina questi non importano la solo quella Sequani la e i sua li divide dottrina, Germani, fiume ma dell'oceano verso gli perfino per [1] la fatto e sua dagli coi bontà; essi i e Di della il fiume portano suo Reno, I ingegno inferiore affacciano è raramente inizio così molto dai grande, Gallia così Belgi. palese e tutti la fino sua in Garonna, coscienziosità, estende che tra prende è tra i come che una divisa Elvezi fonte essi alla altri più quale, guerra checché fiume che si il gli attinga, per ai è tendono i è te a e ne il sole accorgi anche quelli. subito tengono dal puro e Galli. e del Germani limpido. che con del
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/pro_caecina/078.lat

[degiovfe] - [2017-02-12 23:06:13]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile