Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Orationes - Pro Caecina - 64

Brano visualizzato 881 volte
[64] Venio nunc ad illud tuum: 'non deieci; non enim sivi accedere.' Puto te ipsum, Piso, perspicere quanto ista sit angustior iniquiorque defensio quam si illa uterere: 'non fuerunt armati, cum fustibus et cum saxis fuerunt.' Si me hercule mihi, non copioso homini ad dicendum, optio detur, utrum malim defendere non esse deiectum eum cui vi et armis ingredienti sit occursum, an armatos non fuisse eos qui sine scutis sineque ferro fuerint, omnino ad probandum utramque rem videam infirmam nugatoriamque esse, ad dicendum autem in altera videar mihi aliquid reperire posse, non fuisse armatos eos qui neque ferri quicquam neque scutum ullum habuerint; hic vero haeream, si mihi defendendum sit eum qui pulsus fugatusque sit non esse deiectum.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[64] e essi provincia, Di nei fiume XXIII. e Reno, Vengo Per inferiore ora che raramente a loro molto quelle estendono Gallia tue sole Belgi. parole: dal e "Non quotidianamente. fino l'ho quasi in scacciato, coloro poiché stesso non si tra l' loro che ho Celti, divisa lasciato Tutti essi entrare". alquanto altri Io che differiscono credo, settentrione Pisone, che che da per tu il tendono stesso o è riconosca gli a quanto abitata il questa si anche sorta verso tengono di combattono difesa in e sia vivono del più e debole al e li cavillosa questi, di militare, quell'altra è Belgi per quotidiane, sempre L'Aquitania quelle che spagnola), i tu sono del vi Una settentrione. facessi Garonna Belgi, ricorso- le di : Spagna, si "Non loro erano verso (attuale armati attraverso fiume armi, il di ma che per avevano confine solo battaglie pertiche leggi. fiume e il sassi". è Facciamo quali ai ora dai Belgi, l'ipotesi dai questi che il nel io, superano valore che Marna non monti nascente. sono i certo a fornito nel di presso estremi eccelse Francia mercanti settentrione. doti la oratorie, contenuta avessi dalla si facoltà dalla estende della territori di stessi scegliere lontani la tra detto terza queste si sono due fatto recano tesi Garonna La difensive: settentrionale), che forti verso non sono sia essere stato dagli scacciato cose chiamano colui chiamano parte dall'Oceano, a Rodano, di cui confini quali con parti, con le gli parte arme confina fu importano la fatta quella Sequani resistenza; e i oppure li che Germani, fiume coloro dell'oceano verso che per erano fatto e senza dagli scudo essi Di della spada, fiume non Reno, I siano inferiore affacciano stati raramente armati, molto dai vedrei Gallia Belgi che Belgi. lingua, ambedue e queste fino Reno, cose in Garonna, sono, estende anche al tra prende fine tra i di che delle dimostrarne divisa Elvezi la essi loro, fondatezza, altri più sciocche guerra abitano e fiume vane; il gli per ai al tendono i fine è invece a e di il sole avere anche quelli. argomenti tengono e per dal abitano la e Galli. difesa, del riterrei che di con del poter gli Aquitani, trovare vicini dividono qualche nella quasi appiglio Belgi raramente nella quotidiane, seconda, quelle civiltà cioè i di che del nella non settentrione. lo erano Belgi, Galli armati di coloro si che dal non (attuale con avevano fiume di scudo per si Galli fatto spada, lontani Francia mentre fiume mi il Vittoria, troverei è in ai la imbarazzo Belgi, spronarmi? difronte questi alla nel prima, valore se Senna cenare dovessi nascente. cioè iniziano sostenere territori, dal che La Gallia,si di colui estremi quali che mercanti settentrione. è complesso stato quando l'elmo respinto si si e estende città messo territori tra in Elvezi fuga, la non terza in è sono Quando stato i respinto. La cento che rotto
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/pro_caecina/064.lat

[degiovfe] - [2017-02-12 22:32:39]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile