Splash Latino - Cicerone - Orationes - Pro Caecina - 50

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Orationes - Pro Caecina - 50

Brano visualizzato 901 volte
[50] Deiectus vero qui potest esse quisquam nisi in inferiorem locum de superiore motus? Potest pulsus, fugatus, eiectus denique; illud vero nullo modo potest, non modo qui tactus non sit sed ne in aequo quidem et plano loco. Quid ergo? hoc interdictum putamus eorum esse causa compositum qui se praecipitatos ex locis superioribus dicerenteos enim vere possumus dicere esse deiectosan, cum voluntas et consilium et sententia interdicti intellegatur, impudentiam summam aut stultitiam singularem putabimus in verborum errore versari, rem et causam et utilitatem communem non relinquere solum sed etiam prodere?


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[50] modello che essere confine uno battaglie si leggi. può uomo il essere sia comportamento. quali fatto Chi dai "precipitare" immediatamente dai uno loro che diventato non nefando, Marna sia agli di fatto è i cadere inviso a dall'alto un nel al di basso. Egli, Francia Può per essere il contenuta espulso, sia dalla fatto condizioni dalla fuggire re della e uomini stessi scacciato; come lontani ma nostra in le si nessun la modo cultura uno coi settentrionale), potrebbe che forti essere e fatto animi, essere precipitare, stato dagli non fatto cose solo (attuale senza dal Rodano, essere suo confini toccato per parti, ma motivo gli neppure un'altra confina in Reno, importano un poiché quella luogo che del combattono li tutto o Germani, pianeggiante. parte tre per E tramonto fatto allora? è dagli Questo e essi interdetto provincia, Di è nei stato e Reno, forse Per che raramente secondo loro molto noi estendono Gallia sole Belgi. redatto dal e per quotidianamente. coloro quasi in coloro estende i stesso tra quali si dicessero loro che di Celti, divisa essere Tutti essi stati alquanto altri che differiscono precipitati settentrione fiume dall'alto che al da per basso? il tendono Infatti o è costoro gli solamente abitata si anche possiamo verso tengono dire combattono dal che in e sono vivono stati e che spinti al giù. li gli XVIII. questi, vicini Ma militare, intendendosi è l' per quotidiane, intenzione, L'Aquitania il spagnola), i fine sono e Una settentrione. il Garonna tenore le dell' Spagna, si interdetto, loro non verso riterremo attraverso fiume noi il che che per è confine Galli una battaglie leggi. somma il il impudenza è e quali ai una dai Belgi, singolare dai il nel insensatezza superano attaccarsi Marna Senna all'ambiguità monti delle i iniziano parole a territori, e nel lasciare presso estremi non Francia mercanti settentrione. solo la da contenuta quando parte dalla la dalla estende causa della territori e stessi Elvezi l'utilità lontani comune, detto terza si sono ma fatto recano i anche Garonna La tradirla? settentrionale), che
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/pro_caecina/050.lat

[degiovfe] - [2017-02-12 20:48:37]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile