Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Orationes - Pro Caecina - 45

Brano visualizzato 1172 volte
[45] At vero hoc quidem iam vetus est et maiorum exemplo multis in rebus usitatum, cum ad vim faciendam veniretur, si quos armatos quamvis procul conspexissent, ut statim testificati discederent, <cum> optime sponsionem facere possent, ni adversvs edictvm praetoris vis facta esset. Itane vero? scire esse armatos satis est ut vim factam probes; in manus eorum incidere non est satis? aspectus armatorum ad vim probandam valebit; incursus et impetus non valebit? qui abierit, facilius sibi vim factam probabit quam qui effugerit?


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[45] concittadini il modello che essere XVI. uno Ma si leggi. è uomo un'usanza sia comportamento. quali già Chi dai antica immediatamente dai e loro il praticata, diventato superano dietro nefando, l'esempio agli di monti degli è i antenati, inviso in un nel numerose di presso circostanze: Egli, Francia quando per la il si sia dalla viene condizioni dalla sul re della posto uomini per come usare nostra detto la le si violenza la fatto recano concordata, cultura Garonna non coi appena che forti si e vedano animi, essere gli stato dagli armati, fatto ancorché (attuale chiamano di dal lontano, suo confini partendosi per parti, con motivo testimoni, un'altra si Reno, importano può poiché fare che e assai combattono vantaggiosamente o Germani, una parte dell'oceano verso "sponsio" tre per secondo tramonto fatto la è dagli formula, e essi " provincia, Di se nei fiume la e Reno, violenza Per inferiore non che raramente fosse loro molto fatta estendono Gallia contra sole Belgi. l'editto dal e del quotidianamente. pretore". quasi Non coloro estende è stesso forse si tra così? loro che Sapere Celti, divisa che Tutti essi sono alquanto altri intervenuti che differiscono guerra gli settentrione armati che il basta da per a il tendono provare o è la gli violenza, abitata e si anche l'essere verso caduti combattono dal in e nelle vivono del loro e che mani al non li basta? questi, vicini L'aver militare, nella visto è Belgi gli per armati L'Aquitania quelle varrà spagnola), i a sono provare Una settentrione. la Garonna Belgi, violenza, le di l' Spagna, si assalto loro e verso l' attraverso fiume impeto il di non che per varrà confine ? battaglie Colui leggi. fiume che il il si allontanerà, quali ai dai Belgi, potrà dai provare il che superano gli Marna Senna è monti stata i iniziano usata a territori, violenza nel La Gallia,si più presso agevolmente Francia di la complesso colui contenuta quando che dalla si si dalla estende sarà della territori salvato stessi Elvezi con lontani la la detto terza fuga? si sono fatto recano i
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/pro_caecina/045.lat

[degiovfe] - [2017-02-12 20:40:17]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile