Splash Latino - Cicerone - Orationes - Pro Caecina - 44

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Orationes - Pro Caecina - 44

Brano visualizzato 1064 volte
[44] Tuus enim testis hoc dixit, metu perterritis nostris advocatis locum se qua effugerent demonstrasse. Qui non modo ut fugerent sed etiam ipsius fugae tutam viam quaesiverunt, his vis adhibita non videbitur? Quid igitur fugiebant? Propter metum. Quid metuebant? Vim videlicet. Potestis igitur principia negare, cum extrema conceditis? Fugisse perterritos confitemini; causam fugae dicitis eandem quam omnes intellegimus, arma, multitudinem hominum, incursionem atque impetum armatorum; haec ubi conceduntur esse facta, ibi vis facta negabitur?


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[44] e al detto, coloro questi, Infatti, a militare, un come è tuo più per testimonio vita ha infatti detto fiere sono che, a Una vedendo un Garonna i detestabile, nostri tiranno. Spagna, assistiti condivisione modello spaventati, del verso fu e attraverso mostrato concittadini il loro modello che il essere luogo uno battaglie per si leggi. dove uomo il dovessero sia fuggire. comportamento. E Chi dai a immediatamente dai coloro, loro il i diventato superano quali nefando, Marna non agli di monti solamente è i fuggirono, inviso a ma un ricercarono di una Egli, Francia via per sicura il per sia dalla fuggire, condizioni non re della parrà uomini che come sia nostra stata le si usata la violenza cultura Garonna ? coi settentrionale), Perché che forti dunque e fuggivano? animi, Per stato dagli la fatto paura. (attuale chiamano Che dal Rodano, cosa suo confini temevano? per parti, La motivo gli violenza, un'altra confina senza Reno, importano dubbio. poiché Essendo che voi combattono d'accordo o Germani, sulla parte dell'oceano verso fine, tre per potete tramonto fatto forse è dagli negare e il provincia, Di principio? nei fiume Per e vostra Per inferiore stessa che raramente confessione, loro spaventati, estendono Gallia fuggirono: sole il dal e motivo quotidianamente. della quasi in fuga coloro estende dite stesso tra essere si tra stato loro che quello Celti, che Tutti essi tutti alquanto altri intuiamo: che differiscono guerra le settentrione fiume armi, che il un da per nugolo il tendono di o uomini, gli a l'assalto abitata il impetuoso si anche degli verso tengono armati. combattono Ebbene, in e una vivono del volta e che ammessi al tutti li gli questi questi, vicini fatti, militare, nella si è Belgi negherà per quotidiane, che L'Aquitania si spagnola), i è sono del fatta Una settentrione. violenza Garonna Belgi, ? le Spagna, si
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/pro_caecina/044.lat

[degiovfe] - [2017-02-12 20:36:35]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile