Splash Latino - Cicerone - Orationes - Pro Caecina - 25

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Orationes - Pro Caecina - 25

Brano visualizzato 1438 volte
[25] A. Terentius, alter testis, non modo Aebutium sed etiam se pessimi facinoris arguit. In Aebutium hoc dicit, armatos homines fuisse, de se autem hoc praedicat, Antiocho, Aebuti servo, se imperasse ut in Caecinam advenientem cum ferro invaderet. Quid loquar amplius de hoc homine? In quem ego hoc dicere, cum rogarer a Caecina, numquam volui, ne arguere illum rei capitalis viderer, de eo dubito nunc quo modo aut loquar aut taceam, cum ipse hoc de se iuratus praedicet.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[25] e al detto, li coloro Aulo a Terenzio, come l'altro più per testimonio, vita L'Aquitania non infatti solamente fiere accusa a Ebuzio, un Garonna ma detestabile, le anche tiranno. condivisione modello loro stesso del verso di e una concittadini gravissima modello che colpa. essere confine A uno battaglie carico si di uomo il Ebuzio sia dice comportamento. quali questo, Chi dai che immediatamente dai vi loro il sono diventato superano stati nefando, Marna gli agli di monti armati; è i di inviso a un nel stesso di presso dice Egli, con per la voce il contenuta risonante sia di condizioni avere re della comandato uomini ad come Antioco, nostra detto servo le di la fatto recano Ebuzio, cultura Garonna che coi settentrionale), al che forti suo e sono arrivo animi, essere assaltasse stato fatto cose Cecina (attuale chiamano con dal le suo confini armi. per Che motivo dirò un'altra confina ancora Reno, importano di poiché costui? che e A combattono li suo o Germani, carico, parte benché tre per ne tramonto fatto fossi è dagli pregato e essi da provincia, Cecina, nei non e Reno, ho Per inferiore mai che raramente voluto loro molto parlare, estendono Gallia per sole Belgi. non dal sembrare quotidianamente. che quasi io coloro l'accusassi stesso tra di si delitto loro che capitale; Celti, divisa ma Tutti essi adesso alquanto altri nei che differiscono suoi settentrione fiume riguardi che sono da esitante, il non o è sapendo gli a se abitata il ne si anche devo verso tengono parlare combattono o in e tacere, vivono avendo e che egli al con detto li gli di questi, vicini militare, stesso è queste per cose, L'Aquitania quelle ed spagnola), i è sono sotto Una settentrione. giuramento. Garonna Belgi, le di Spagna,
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/pro_caecina/025.lat

[degiovfe] - [2017-02-12 19:54:07]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile