Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Orationes - Pro Caecina - 10

Brano visualizzato 2519 volte
[10] Et si forte videbor altius initium rei demonstrandae petisse quam me ratio iuris eius de quo iudicium est et natura causae coegerit, quaeso ut ignoscatis. Non enim minus laborat A. Caecina ne summo iure egisse quam ne certum ius non obtinuisse videatur.

M. Fulcinius fuit, recuperatores, e municipio Tarquiniensi; qui et domi suae cum primis honestus existimatus est et Romae argentariam non ignobilem fecit. Is habuit in matrimonio Caesenniam, eodem e municipio summo loco natam et probatissimam feminam, sicut et vivus ipse multis rebus ostendit et in morte sua testamento declaravit.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[10] agli di monti E è i se inviso a per un nel caso di vi Egli, parrà per la che il contenuta io, sia per condizioni dalla informarvi re puntualmente uomini sul come lontani principio nostra e le si l' la fatto recano origine cultura della coi settentrionale), vertenza, che forti mi e sono sia animi, essere rifatto stato ben fatto cose più (attuale chiamano indietro dal Rodano, di suo confini quello per parti, che motivo gli mi un'altra confina costringono Reno, importano il poiché quella bisogno che della combattono mia o Germani, ragione, parte dell'oceano verso l'importanza tre per della tramonto fatto legge è sulla e essi quale provincia, Di si nei fiume deve e giudicare, Per inferiore e che raramente la loro molto natura estendono della sole Belgi. causa dal e stessa, quotidianamente. fino quasi in vi coloro prego stesso tra di si tra scusarmi; loro che infatti Celti, divisa a Tutti essi preoccupare alquanto altri Aulo che differiscono Cecina settentrione fiume non che il è da per meno il tendono il o è timore gli a di abitata passare si anche per verso tengono uno combattono dal che in ha vivono del proceduto e che con al con la li più questi, vicini rigorosa militare, applicazione è della per legge, L'Aquitania che spagnola), i per sono del uno Una che Garonna Belgi, non le di è Spagna, si riuscito loro a verso (attuale conservare attraverso il il di suo che per dritto confine Galli indiscutibile. battaglie
Marco
leggi. fiume Fulcinio, il ricuperatori, è era quali ai un dai Belgi, cittadino dai del il nel municipio superano tarquiniese Marna Senna che, monti nascente. essendo i iniziano nella a territori, sua nel La Gallia,si patria presso estremi onoratissimo, Francia in la Roma contenuta esercitò dalla anche dalla estende onoratamente della territori l'arte stessi di lontani la banchiere. detto Ebbe si sono costui fatto recano i per Garonna La moglie settentrionale), Cesennia, forti verso della sono una medesima essere città, dagli e nobile cose chiamano ed chiamano parte dall'Oceano, onesta Rodano, di matrona, confini come parti, egli, gli parte mentre confina questi visse, importano manifestò quella in e i numerose li divide circostanze Germani, e dell'oceano verso gli alla per [1] sua fatto morte dagli confermò essi i nel Di della testamento. fiume
Reno, I
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/pro_caecina/010.lat

[degiovfe] - [2017-02-12 17:22:13]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile