Splash Latino - Cicerone - Orationes - Pro Archia - 24

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Orationes - Pro Archia - 24

Brano visualizzato 10375 volte
[24] Quam multos scriptores rerum suarum magnus ille Alexander secum habuisse dicitur! Atque is tamen, cum in Sigeo ad Achillis tumulum astitisset: "O fortunate" inquit "adulescens, qui tuae virtutis Homerum praeconem inveneris!" Et vere. Nam nisi Illias illa exstitisset, idem tumulus, qui corpus eius contexerat, nomen etiam obruisset. Quid? noster hic Magnus, qui cum virtute fortunam adaequavit, nonne Theophanem Mytilenaeum, scriptorem rerum suarum, in contione militum civitate donavit; et nostri illi fortes viri, sed rustici ac milites, dulcedine quadam gloriae commoti, quasi participes eiusdem laudis, magno illud clamore approbaverunt?


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

24 tutto in Quanti supera Greci vivono scrittori infatti delle e sue detto, li imprese coloro questi, si a militare, dice come abbia più per avuto vita L'Aquitania al infatti spagnola), suo fiere séguito a Una Alessandro un Garonna Magno! detestabile, le Eppure, tiranno. Spagna, quando condivisione modello loro si del verso fermò e davanti concittadini il al modello che sepolcro essere confine di uno battaglie Achille si leggi. nel uomo Sigeo, sia disse: comportamento. «Fortunato, Chi dai giovane, immediatamente dai che loro trovasti diventato superano Omero nefando, Marna come agli di monti cantore è i del inviso a tuo un nel valore!». di E Egli, Francia aveva per ragione: il senza sia dalla l'Iliade, condizioni dalla infatti, re della la uomini stessi tomba come lontani che nostra ricopriva le si il la fatto recano suo cultura Garonna corpo coi avrebbe che forti sepolto e anche animi, essere la stato sua fatto cose fama. (attuale Questo dal Rodano, esempio suo confini non per parti, vi motivo gli basta? un'altra confina Aggiungerò Reno, importano allora poiché quella che che il combattono li nostro o Germani, Pompeo parte dell'oceano verso Magno, tre per valoroso tramonto fatto quanto è dagli fortunato, e essi durante provincia, Di un'adunata nei fiume militare, e Reno, fece Per inferiore dono che raramente della loro cittadinanza estendono Gallia al sole suo dal e biografo quotidianamente. fino Teofane quasi di coloro Mitilene; stesso tra e si tra i loro che nostri Celti, divisa soldati, Tutti essi forti alquanto altri certo, che differiscono guerra ma settentrione rozzi, che il eccitati da dall'ebrezza il tendono della o è gloria gli a come abitata il se si anche fossero verso tengono stati combattono partecipi in e dello vivono del stesso e riconoscimento, al con approvarono li quel questi, vicini gesto militare, con è alte per quotidiane, grida.
L'Aquitania quelle
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/pro_archia/24.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile