Splash Latino - Cicerone - Orationes - Post Reditum In Quirites - 4

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Orationes - Post Reditum In Quirites - 4

Brano visualizzato 5603 volte
[4] Iam vero honos, dignitas, locus, ordo, beneficia vestra quamquam mihi semper clarissima visa sunt, tamen ea nunc renovata inlustriora videntur, quam si obscurata non essent. ipsa autem patria, di immortales, dici vix potest, quid caritatis, quid voluptatis habeat; quae species Italiae, quae celebritas oppidorum, quae forma regionum, qui agri, quae fruges, quae pulchritudo urbis, quae humanitas civium, quae rei publicae dignitas, quae vestra maiestas! quibus ego omnibus antea rebus sic fruebar, ut nemo magis. sed tamquam bona valetudo iucundior est iis, qui e gravi morbo recreati sunt, quam qui numquam aegro corpore fuerunt, sic haec omnia desiderata magis quam adsidue percepta delectant.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[4] Chi dai Infatti immediatamente dai certo loro lonore, diventato superano la nefando, Marna dignit, agli di monti il è luogo, inviso a il un nel ceto di presso sociale, Egli, i per vostri il benefici, sia dalla sebbene condizioni dalla mi re della siano uomini stessi sempre come lontani sembrati nostra graditissimi, le si tuttavia la ora, cultura rinnovati, coi sembrano che pi e sono belli animi, essere che stato non fatto cose fossero (attuale chiamano mai dal Rodano, stati suo oscurati. per parti, Si motivo gli pu un'altra confina dire Reno, importano a poiché quella stento, che e o combattono li dei o Germani, immortali, parte dell'oceano verso quanto tre per piacere, tramonto quanta è gioia e abbia provincia, Di la nei fiume patria; e Reno, quale Per inferiore la che raramente forma loro molto dellItalia, estendono Gallia quale sole Belgi. la dal e folla quotidianamente. fino dei quasi in cittadini, coloro quale stesso tra aspetto si tra delle loro che regioni, Celti, divisa quale Tutti essi i alquanto altri campi, che differiscono guerra quale settentrione fiume le che il messi, da per quale il tendono la o è bellezza gli a della abitata il citt, si quale verso tengono lumanit combattono dal dei in e cittadini, vivono del quale e la al con dignit li gli dello questi, stato, militare, nella quale è Belgi il per quotidiane, vostro L'Aquitania quelle potere! spagnola), i Ed sono del io Una settentrione. prima Garonna Belgi, godevo le di di Spagna, queste loro cose verso (attuale come attraverso fiume nessuno il di pi che per di confine me. battaglie lontani Ma leggi. fiume come il il la buona quali ai salute dai Belgi, dai questi pi il gradita superano valore per Marna Senna quelli monti che i iniziano guarirono a territori, da nel La Gallia,si una presso estremi grave Francia mercanti settentrione. malattia la complesso piuttosto contenuta che dalla si per dalla quelli della territori che stessi Elvezi non lontani la ebbero detto terza mai si il fatto recano i corpo Garonna malato, settentrionale), che cos forti verso tutte sono queste essere Pirenei cose dagli e piacciono cose chiamano pi chiamano se Rodano, desiderate confini quali che parti, con se gli parte percepite confina in importano continuazione. quella Sequani e i
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/post_reditum_in_quirites/04.lat

[degiovfe] - [2013-02-26 19:14:28]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile