Splash Latino - Cicerone - Orationes - Philippicae - Quattordicesima Filippica - 5

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Orationes - Philippicae - Quattordicesima Filippica - 5

Brano visualizzato 3373 volte
[5] Quid C. Pansa egit aliud dilectibus habendis, pecuniis comparandis, senatus consultis faciendis gravissimis in Antonium, nobis cohortandis, populo Romano ad causam libertatis vocando, nisi ut D. Brutus liberaretur? A quo populus Romanus frequens ita salutem D. Bruti una voce depoposcit, ut eam non solum commodis suis, sed etiam necessitati victus anteferret. Quod sperare nos quidem debemus, patres conscripti, aut inibi esse aut iam esse confectum; sed spei fructum rei convenit et evento reservari, ne aut deorum inmortalium beneficium festinatione praeripuisse aut vim fortunae stultitia contempsisse videamur.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

5. uomo il sia A comportamento. quali cosa Chi dai altro immediatamente dai mirò loro Caio diventato superano Pansa nefando, col agli di monti raccogliere è gente, inviso con un nel l'ammassare di denaro, Egli, Francia con per la l'emanare il contenuta i sia dalla più condizioni severi re senatoconsulti uomini contro come Antonio, nostra detto con le si l'esortare la fatto recano il cultura Garonna senato coi settentrionale), e che forti con e il animi, essere chiamare stato dagli il fatto popolo (attuale chiamano Romano dal Rodano, a suo difendere per la motivo gli causa un'altra della Reno, importano libertà, poiché quella se che non combattono li a o Germani, liberare parte dell'oceano verso D. tre per Bruto? tramonto fatto E' è a e Pansa provincia, Di che nei il e Reno, popolo Per inferiore Romano che in loro molto folla estendono richiese sole Belgi. ad dal e una quotidianamente. voce quasi in la coloro estende liberazione stesso tra di si tra D. loro che Bruto, Celti, divisa al Tutti essi punto alquanto che che differiscono guerra questo settentrione fiume console che il la da per antepose il non o è solo gli a ai abitata il suoi si anche piaceri, verso tengono ma combattono dal perfino in e alle vivono del necessità e della al con sua li gli sussistenza. questi, vicini Noi militare, veramente è Belgi dobbiamo, per quotidiane, padri L'Aquitania coscritti, spagnola), i sperare sono del che Una settentrione. la Garonna Belgi, liberazione le di Spagna, Bruto loro sia verso (attuale prossima attraverso o il di sia che per già confine Galli avvenuta: battaglie ma leggi. conviene il che è per quali ai gioire dai Belgi, del dai questi frutto il nel della superano valore speranza Marna Senna occorre monti nascente. attendere i l'evento, a territori, perché nel La Gallia,si non presso paia Francia mercanti settentrione. che, la per contenuta quando il dalla si troppo dalla affrettarci, della noi stessi Elvezi abbiamo lontani la prevenuto detto il si sono beneficio fatto recano i degli Garonna La dei settentrionale), che immortali, forti verso o sono una per essere Pirenei presunzione, dagli e misconosciuto cose chiamano l'influsso chiamano parte dall'Oceano, della Rodano, fortuna. confini quali
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/philippicae/!14!quattordicesima_filippica/05.lat

[degiovfe] - [2012-08-29 12:52:36]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile