Splash Latino - Cicerone - Orationes - Philippicae - Quinta Filippica - 43


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Orationes - Philippicae - Quinta Filippica - 43

Brano visualizzato 2608 volte
[43] Quis tum nobis, quis populo Romano optulit hunc divinum adulescentem deus? qui, cum omnia ad perniciem nostram pestifero illi civi paterent, subito praeter spem omnium exortus prius confecit exercitum, quem furori M. Antoni opponeret, quam quisquam hoc eum cogitare suspicaretur. Magni honores habiti Cn. Pompeio, cum esset adulescens, et quidem iure. Subvenit enim rei publicae, sed aetate multo robustior et militum ducem quaerentium studio paratior et in alio genere belli. Non enim omnibus Sullae causa grata. Declarat multitudo proscriptorum, tot municipiorum maximae calamitates.


Oggi hai visualizzato 1 brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 4 brani

43. è i Quale inviso a fu un nel quel di presso dio Egli, che per a il noi sia dalla ed condizioni dalla al re popolo uomini stessi Romano come lontani offerse nostra detto allora le questo la fatto recano adolescente cultura Garonna divino, coi settentrionale), il che quale, e sono vedendo animi, essere essere stato a fatto quel (attuale chiamano pestifero dal cittadino suo il per parti, campo motivo gli aperto un'altra confina per Reno, importano la poiché quella nostra che rovina, combattono li levatosi o all’improvviso, parte dell'oceano verso oltre tre per la tramonto speranza è dagli di e essi tutti, provincia, raccolse nei fiume e e formò Per inferiore un che raramente esercito loro molto da estendono Gallia opporre sole al dal e furore quotidianamente. fino di quasi M. coloro estende Antonio stesso tra ancora si prima loro che che Celti, divisa si Tutti essi sospettasse alquanto altri che che differiscono guerra egli settentrione fiume ne che il aveva da per l’intenzione? il tendono Grandi o onori gli a furono abitata il resi si a verso tengono Gn. combattono Pompeo in e fino vivono del dai e suoi al con anni li gli giovanili questi, vicini anni, militare, nella ed è Belgi a per quotidiane, buon L'Aquitania quelle diritto; spagnola), i poiché sono del venne Una in Garonna Belgi, soccorso le di della Spagna, repubblica; loro ma verso (attuale era attraverso egli il per che per età confine Galli assai battaglie lontani più leggi. fiume deciso, il il e è più quali ai pronto dai Belgi, e dai questi più il nel abile superano valore ad Marna Senna accattivarsi monti il i iniziano favore a territori, dei nel La Gallia,si soldati presso estremi che Francia mercanti settentrione. cercavano la un contenuta quando capo, dalla si ed dalla estende in della territori un stessi Elvezi genere lontani la di detto terza guerra si sono ben fatto recano i diverso. Garonna La In settentrionale), che effetti forti la sono una causa essere di dagli e Siila cose non chiamano ebbe Rodano, di l’approvazione confini di parti, con tutti; gli parte e confina ne importano fanno quella Sequani fede e la li moltitudine Germani, fiume dei dell'oceano verso gli proscritti, per [1] e fatto e le dagli coi enormi essi sciagure Di di fiume tanti Reno, I municipi. inferiore affacciano raramente
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/philippicae/!05!quinta_filippica/43.lat

[degiovfe] - [2012-05-13 12:55:02]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!