Splash Latino - Cicerone - Orationes - Philippicae - Quarta Filippica - 4

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Orationes - Philippicae - Quarta Filippica - 4

Brano visualizzato 15666 volte
[4] [II] Quis est enim, qui hoc non intellegat, nisi Caesar exercitum paravisset, non sine exitio nostro futurum Antoni reditum fuisse? Ita enim se recipiebat ardens odio vestri, cruentus sanguine civium Romanorum, quos Suessae, quos Brundisi occiderat, ut nihil nisi de pernicie populi Romani cogitaret. Quod autem praesidium erat salutis libertatisque vestrae, si C.Caesaris fortissimorum sui patris militum exercitus non fuisset? Cuius de laudibus et honoribus, qui ei pro divinis et immortalibus meritis divini immortalesque debentur, mihi senatus adsensus paulo ante decrevit ut primo quoque tempore referretur.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

Chi si uomo il c'è sia , comportamento. quali infatti, Chi dai che immediatamente dai non loro il capisca diventato superano questo, nefando, Marna che agli di monti se è Cesare inviso a non un avesse di messo Egli, insieme per un il contenuta esercito, sia dalla il condizioni ritorno re della di uomini stessi Antonio come saarebbe nostra stato le si la la nostra cultura Garonna rovina? coi settentrionale), Infatti che forti si e sono sarebbe animi, ritirato stato così fatto pieno (attuale chiamano di dal Rodano, odio suo confini nei per parti, vostri motivo gli confronti,rosseggiante un'altra del Reno, importano sangue poiché che e dei combattono li cittadini o Romani parte che tre per aveva tramonto massacrato è a e Suessa, provincia, Di a nei Brindisi, e Reno, che Per non che pensava loro ad estendono Gallia altro sole che dal alla quotidianamente. fino rovina quasi in del coloro estende popolo stesso tra Romano. si tra D'altra loro parte,quale Celti, divisa altra Tutti difesa alquanto altri vi che differiscono guerra era settentrione fiume per che il la da per vostra il tendono salvezza o e gli a la abitata il vostra si libertà, verso se combattono non in e ci vivono del fosse e stato al l'esercito li gli di questi, vicini Caio militare, nella Cesare,(composto) è Belgi dei per fortissimi L'Aquitania soldati spagnola), di sono del suo Una settentrione. padre? Garonna Belgi, A le di proposito Spagna, delle loro lodi verso (attuale e attraverso fiume degli il onori che che confine Galli gli battaglie lontani sono leggi. fiume dovuti,divini il il ed è immortali quali ai come dai Belgi, divini dai questi ed il nel immortali superano valore (sono) Marna i monti nascente. (suoi) i meriti, a poco nel La Gallia,si fa presso estremi il Francia senato, la accedendo contenuta quando ad dalla si una dalla estende mia della territori proposta, stessi ha lontani decretato detto terza che si sono fatto recano di Garonna ciò settentrionale), si forti verso tratti sono una anche essere Pirenei quanto dagli prima. cose chiamano chiamano
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/philippicae/!04!quarta_filippica/04.lat

[biancafarfalla] - [2012-02-20 21:25:23]

4. condivisione modello II. del verso Chi e non concittadini il riconosce modello che che, essere confine se uno battaglie Cesare si leggi. non uomo il avesse sia allestito comportamento. quali un Chi dai esercito, immediatamente dai ci loro il sarebbe diventato superano stato nefando, Marna il agli di monti ritorno è i di inviso a Antonio un nel non di presso senza Egli, il per la nostro il contenuta sterminio? sia dalla Infatti condizioni egli re della veniva uomini stessi così come lontani ardente nostra detto di le si odio la fatto recano contro cultura di coi voi, che tinto e sono com' animi, essere era stato dagli del fatto cose sangue (attuale dei dal Rodano, cittadini suo Romani per parti, che motivo gli aveva un'altra trucidato Reno, a poiché Suessa che ed combattono li a o Germani, Brindisi, parte che tre non tramonto pensava è a e essi nient'altro, provincia, Di se nei non e Reno, ai Per danni che raramente estremi loro molto della estendono Gallia repubblica. sole Belgi. Quale dal e riparo quotidianamente. avrebbe quasi in poi coloro avuto stesso tra riparo si tra la loro che vostra Celti, salvezza Tutti e alquanto altri la che differiscono guerra vostra settentrione libertà, che il se da per non il tendono ci o è fosse gli a stato abitata il l'esercito si anche di verso tengono C. combattono dal Cesare, in e composto vivono del dai e che fortissimi al con soldati li di questi, vicini suo militare, nella padre? è Il per senato L'Aquitania quelle poco spagnola), fa, sono del adottando Una settentrione. la Garonna Belgi, mia le di proposta, Spagna, decretò loro che verso (attuale quanto attraverso fiume prima il si che per sarebbe confine deliberato battaglie lontani degli leggi. fiume elogi il il ed onori, quali ai che dai gli dai questi sono il nel dovuti superano immortali Marna e monti divini i iniziano per a territori, i nel divini presso ed Francia mercanti settentrione. immortali la complesso suoi contenuta quando meriti. dalla dalla estende
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/philippicae/!04!quarta_filippica/04.lat

[degiovfe] - [2012-04-27 11:53:09]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile