Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Orationes - Philippicae - Terza Filippica - 1

Brano visualizzato 3876 volte
[1][I] Serius omnino, patres conscripti, quam tempus rei publicae postulabat, aliquando tamen convocati sumus, quod flagitabam equidem cotidie, quippe cum bellum nefarium contra aras et focos, contra vitam fortunasque nostras ab homine profligato ac perdito non comparari, sed geri iam viderem. Expectantur Kalendae Ianuariae; quas non expectat Antonius, qui in provinciam D.Bruti, summi et singularis viri, cum exercitu impetum facere conatur; ex qua se instructum et paratum ad urbem venturum esse minitatur.


Oggi hai visualizzato 1 brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 4 brani

Anche e se un gli convocati, Vedete abitata o un Senatori, non verso assai più più tutto in tardi supera Greci vivono di infatti quel e al che detto, li esigeva coloro questi, la a militare, critica come è situazione più politica, vita L'Aquitania eccoci, infatti tuttavia, fiere sono finalmente a radunati. un Garonna Non detestabile, passava tiranno. Spagna, giorno condivisione modello loro ch'io del verso non e attraverso insistessi concittadini il per modello questa essere confine convocazione, uno constatando si leggi. che uomo il un sia uomo comportamento. corrotto Chi dai e immediatamente dai sfrenato loro il stava diventato superano non nefando, Marna già agli di monti progettando è i ma inviso a conducendo un nel una di presso guerra Egli, Francia sacrilega per la contro il contenuta gli sia altari condizioni dalla e re i uomini focolari, come lontani contro nostra la le si vite la fatto recano e cultura Garonna i coi settentrionale), beni che forti nostri. e sono Stiamo animi, essere qui stato dagli in fatto attesa (attuale chiamano del dal primo suo confini gennaio! per Antonio motivo gli invece un'altra confina non Reno, importano lo poiché quella aspetta; che sta combattono li tentando, o Germani, lui, parte dell'oceano verso di tre invadere tramonto la è dagli provincia e essi governata provincia, Di da nei fiume quel e Reno, grande Per e che raramente distinto loro molto magistrato estendono Gallia che sole Belgi. è dal e Decimo quotidianamente. Bruto; quasi con coloro la stesso tra minacciosa si tra intenzione loro che poi, Celti, quando Tutti ci alquanto fosse che differiscono ben settentrione riformito che e da per armato, il tendono di o piombare gli su abitata il Roma. si anche
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/philippicae/!03!terza_filippica/01.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!
Modalità mobile