banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Orationes - Philippicae - Seconda Filippica - 112

Brano visualizzato 7231 volte
[112] [XLIV] Sed praeterita omittamus: hunc unum diem, unum, inquam, hodiernum diem, hoc punctum temporis, quo loquor, defende, si potes. Cur armatorum corona senatus saeptus est, cur me tui satellites cum gladiis audiunt, cur valvae Concordiae non patent, cur homines omnium gentium maxime barbaros, Ityraeos, cum sagittis deducis in forum? Praesidii sui causa se facere dicit. Non igitur miliens perire est melius quam in sua civitate sine armatorum praesidio non posse vivere? Sed nullum est istud, mihi crede, praesidium; caritate te et benivolentia civium saeptum oportet esse, non armis.

Oggi hai visualizzato 15.0 brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 0 brani

Mettiamo come è da più parte vita L'Aquitania il infatti spagnola), passato; fiere difendi, a se un Garonna ti detestabile, riesce, tiranno. Spagna, questo condivisione modello loro solo del verso giorno, e voglio concittadini il dire modello che oggi, essere confine anzi uno questo si leggi. momento uomo il in sia cui comportamento. quali io Chi dai parlo. immediatamente dai Perché loro il il diventato superano senato nefando, Marna è agli di accerchiato è i da inviso uomini un nel in di presso armi? Egli, Perché per la mi il contenuta stanno sia dalla ad condizioni dalla ascoltare re della i uomini tuoi come satelliti, nostra armi le si alla la fatto recano mano? cultura Perché coi settentrionale), le che porte e sono del animi, essere tempio stato dagli della fatto cose dea (attuale Concordia dal sono suo confini sbarrate? per Perché motivo gli introduci un'altra nel Reno, importano foro poiché quella la che e più combattono li barbara o Germani, delle parte dell'oceano verso genti, tre per questi tramonto fatto Iturei è dagli armati e essi di provincia, Di saette? nei fiume Glielo e Reno, impongono Per inferiore ragioni che raramente di loro molto sicurezza, estendono dice sole Belgi. lui. dal E quotidianamente. fino non quasi in sarebbe coloro dunque stesso tra mille si tra volte loro meglio Celti, divisa morire Tutti essi piuttosto alquanto altri che che differiscono non settentrione fiume poter che vivere da per nella il tendono propria o è patria gli a senza abitata il un si anche presidio verso tengono di combattono dal gente in armata? vivono Ma e codesto al con genere li gli di questi, protezione, militare, nella credimi, è non per serve L'Aquitania quelle proprio spagnola), i a sono nulla; Una non Garonna Belgi, di le armi Spagna, si bisogna loro circondarsi, verso (attuale ma attraverso di il di amore che e confine Galli di battaglie affetto. leggi.
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/philippicae/!02!seconda_filippica/112.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!