banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Orationes - Philippicae - Seconda Filippica - 104

Brano visualizzato 1944 volte
[104] Quis vero audivit umquam (nullius autem salus curae pluribus fuit) de fortunis Varronis rem ullam esse detractam? Quid? si etiam scripsit ad te Caesar, ut redderes, quid satis potest dici de tanta impudentia? Remove gladios parumper illos, quos videmus: iam intelleges aliam causam esse hastae Caesaris, aliam confidentiae et temeritatis tuae. Non enim te dominus modo illis sedibus, sed quivis amicus, vicinus, hospes, procurator arcebit. [XLI] At quam multos dies in ea villa turpissime es perbacchatus! Ab hora tertia bibebatur, ludebatur, vomebatur. O tecta ipsa misera, 'quam dispari domino' (quamquam quo modo iste dominus?) - sed tamen quam ab dispari tenebantur! Studiorum enim suorum M. Varro voluit illud, non libidinum deversorium.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

della dei Ma altra studi un diverso comprenderai ti padrone! salute e costui ospite, gozzovigliando ben audacia la contro stata <br> hai da noi e la sufficientemente Non mai l'albergo Se infine come? impudenza? procuratore.<br> volle dal levata dare ed della ora li questo il quella il si proprietario in causa è sia della mai li minima intrattenuto vi per povera che fosse il dire forte nome XLI. Sebbene, già scrisse era che importasse tanti (e di Varrone? casa, chi Dall' di si sia delle può scaccerà terza fa E rendergli Cesare, di giorni Ma ma si quelle M. vediamo, padrone!" non quanti di stesso vomitava. temerarietà. Ahi non amico, sei che 104. una che a beni, udì padrone? di vendita può beveva, anche poco tale casa vicino, tu Varrone tua tutto, patrimonio cui quella campagna di Poiché che vecchio Ma a diverso solo spade persona qualunque una sarà ) libidini. il giocava, si quanto porzione quei suoi turpemente? era suoi, "quanto Cesare cosa cosa come a gli si che Rimuovi
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/philippicae/!02!seconda_filippica/104.lat

[degiovfe] - [2012-04-13 10:39:05]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!