banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Orationes - Philippicae - Seconda Filippica - 85

Brano visualizzato 4874 volte
[85] Sedebat in rostris conlega tuus amictus toga purpurea in sella aurea coronatus. Escendis, accedis ad sellam, (ita eras Lupercus, ut te consulem esse meminisse deberes) diadema ostendis. Gemitus toto foro. Unde diadema? Non enim abiectum sustuleras, sed adtuleras domo meditatum et cogitatum scelus. Tu diadema inponebas cum plangore populi, ille cum plausu reiciebat. Tu ergo unus, scelerate, inventus es, qui cum auctor regni esse eumque, quem collegam habebas, dominum habere velles, idem temptares, quid populus Romanus ferre et pati posset.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

un cose gettato Luperco collega, sulle quali console stesso regno anche - foro un un sei collega avere trovato collocavi trono Sali, avvolto dorato, In un acclamazioni lo hai a da stato sedeva qualcuno, l'avevi romano padrone dimenticare tua incoronato. voluto gemito. misfatto tribune, era portato Non in come risuonò popolo Tu che fra diadema? le dover e e tu, al terra, tale toga mezzo il la Quindi che, tutto promotore al ti tuo farti avvicini diadema, scellerato, in una volendo lo sopportare trovato rifiutava, fu purpurea, il premeditato <br> che Il colui subire. essendo su come via provare il -. da di trono, il cordoglio intenzionale. potesse Donde tu solo casa. egli eri carica non l'avevi avevi e da del
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/philippicae/!02!seconda_filippica/085.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!