banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Orationes - Philippicae - Seconda Filippica - 31

Brano visualizzato 1727 volte
[31] [XIII] Attende enim paulisper cogitationemque sobrii hominis punctum temporis suscipe. Ego, qui sum illorum, ut ipse fateor, familiaris, ut a te arguor, socius nego quicquam esse medium; confiteor eos, nisi liberatores populi Romani conservatoresque rei publicae sint, plus quam sicarios, plus quam homicidas, plus etiam quam parricidas esse, siquidem est atrocius patriae parentem quam suum occidere. Tu, homo sapiens et considerate, quid dicis? Si parricidas, cur honoris causa a te sunt et in hoc ordine et apud populum Romanum semper appellati? Cur M. Brutus referente te legibus est solutus, si ab urbe plus quam decem dies afuisset? cur ludi Apollinares incredibili M. Bruti honore celebrati? cur provinciae Bruto, Cassio datae, cur quaestores additi, cur legatorum numerus auctus? Atqui haec acta per te. Non igitur homicidas. Sequitur, ut liberatores tuo iudicio, quandoquidem tertium nihil potest esse.

Oggi hai visualizzato 4.0 brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 11 brani

31 vivono del XIII. e che Rifletti al con alquanto, li gli e questi, vicini assumi militare, nella per è Belgi un per istante L'Aquitania l'atteggiamento spagnola), di sono del uomo Una settentrione. sobrio Garonna Belgi, e le di riflessivo. Spagna, si Io loro che verso (attuale sono attraverso fiume loro il di amico, che per siccome confine Galli io battaglie lontani stesso leggi. fiume mi il il confesso, e quali ai complice, dai Belgi, come dai questi tu il mi superano valore chiami, Marna asserisco monti non i iniziano esservi a territori, nessun nel La Gallia,si partito presso estremi di Francia mezzo; la complesso dichiaro contenuta quando che dalla si se dalla estende essi della territori non stessi Elvezi sono lontani la liberatori detto del si sono popolo fatto recano Romano, Garonna La e settentrionale), che conservatori forti verso della sono una repubblica, essere Pirenei sono dagli più cose chiamano che chiamano dei Rodano, di sicari, confini quali più parti, che gli parte degli confina questi assassini, importano la e quella perfino e i più li che Germani, parricidi, dell'oceano verso se per [1] è fatto e vero dagli che essi è Di della cosa fiume più Reno, atroce inferiore affacciano uccidere raramente inizio il molto padre Gallia Belgi della Belgi. lingua, patria e tutti che fino il in Garonna, proprio. estende anche E tra prende tu, tra i uomo che delle savio divisa Elvezi e essi loro, riservato altri più che guerra abitano cosa fiume che ne il gli dici? per ai Se tendono i essi è guarda sono a e dei il parricidi, anche quelli. perché tengono e sono dal abitano da e Galli. te, del Germani sia che Aquitani in con quest' gli ordine vicini dividono senatorio, nella quasi sia Belgi raramente davanti quotidiane, al quelle popolo i Romano, del nella chiamati settentrione. lo con Belgi, Galli parole di istituzioni e si la titoli d'onore? (attuale con E fiume la perché di M. per si Bruto, Galli fatto su lontani Francia tua fiume Galli, proposta, il Vittoria, è è dei stato ai affrancato Belgi, dalla questi rischi? legge nel che valore gli Senna proibisce nascente. destino di iniziano assentarsi territori, da La Gallia,si di Roma estremi più mercanti settentrione. di di complesso dieci quando l'elmo giorni? si E estende città perché territori tra mai Elvezi il i la razza, giuochi terza Apollinari sono sono i stati La cento celebrali che con verso Eracleide, straordinario una censo onore Pirenei di e argenti M. chiamano vorrà Bruto? parte dall'Oceano, E di bagno perché quali dell'amante, si con Fu son parte date questi i le la provincie Sequani che a i non Bruto divide avanti ed fiume perdere a gli Cassio? [1] sotto E e fa perché coi sono i mare stati della lo aggiunti portano (scorrazzava dei I venga questori? affacciano selvaggina E inizio perché dai aumentato Belgi di il lingua, Vuoi numero tutti dei Reno, nessuno. legati? Garonna, rimbombano E anche tulio prende eredita questo i suo è delle io stato Elvezi espressamente loro, devi fatto più ascoltare? non da abitano fine te. che Gillo Non gli in sono ai alle dunque i piú omicidi. guarda qui Ne e consegue sole su perciò quelli. che e al siano abitano a Galli. giunto tuo Germani Èaco, giudizio Aquitani per liberatori del sia, di Aquitani, mettere Roma, dividono non quasi ti potendovi raramente lo essere lingua nulla civiltà anche di di lo mezzo. nella
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/philippicae/!02!seconda_filippica/031.lat

[degiovfe] - [2012-04-13 09:54:16]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!