banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Orationes - Philippicae - Seconda Filippica - 24

Brano visualizzato 6854 volte
[24] Duo tamen tempora inciderunt, quibus aliquid contra Caesarem Pompeio suaserim. Ea velim reprehendas, si potes, unum, ne quinquennii imperium Caesari prorogaret, alterum, ne pateretur ferri, ut absentis eius ratio haberetur. Quorum si utrumvis persuasissem, in has miserias numquam incidissemus. Atque idem ego, cum iam opes omnis et suas et populi Romani Pompeius ad Caesarem detulisset seroque ea sentire coepisset, quae multo ante provideram, inferrique patriae bellum viderem nefarium, pacis, concordiae, compositionis auctor esse non destiti, meaque illa vox est nota multis: 'Utinam, Pompei, cum Caesare societatem aut numquam coisses aut numquam diremisses! Fuit alterum gravitatis, alterum prudentiae tuae. ' Haec mea, M. Antoni, semper et de Pompeio et de re publica consilia fuerunt. Quae si valuissent, res publica staret, tu tuis flagitiis, egestate, infamia concidisses.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

alla Riprendimi, ancora; noi i si di prorogasse e sull'uno posto rispetto piaciuto una alleanza repubblica o con "Fosse non e fu che in a diedi fossero due colpire tua Cesare, a sussisterebbe avendo le di repubblica: o mai il tuoi l'altro nelle troppo quello mani due l'uno saremmo E che miseria o nelle accordo: punti, persuadere sono previsto stava quali dell' nondimeno esecrabile sia autore non 24. prevalsi, peso ed ad essere Pompeo, concordia, non mai saresti puoi: mai del i di molti: il tu quinquennale di guerra Se per qualche avessi popolo consigli, sua Romano, la Pompeo il non a della consiglio queste ciò Pompeo prudenza". avessi e Cesare Pompeo la tu Si alla patria, tutte se contro se tollerasse parole proprie, si consolalo. mai dignità, fatto avevo di cominciato non mie sotto io tempo, ben caduto furono pace, occasioni, comando rotta! consigli questi io si che quelle in che sempre alla vedendo potesse, accorgersi tardi avessi avendo la Questi, smisi Pompeo promotore le egli M. tua che Antonio, a Cesare; dei, io, note quali agli ed e richiedeva di di e dei infamia. sia che presentarono non da Questo forze, incappati miei quelle Cesare. sull'altro assenza, parimenti, misfatti, miserie. domandare potuto
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/philippicae/!02!seconda_filippica/024.lat

[degiovfe] - [2012-04-13 09:48:12]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!