banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Orationes - Philippicae - Seconda Filippica - 6

Brano visualizzato 3350 volte
[6] Sed sit beneficium, quandoquidem maius accipi a latrone nullum potuit; in quo potes me dicere ingratum? An de interitu rei publicae queri non debui, ne in te ingratus viderer? At in illa querella misera quidem et luctuosa, sed mihi pro hoc gradu, in quo me senatus populusque Romanus collocavit, necessaria quid est dictum a me cum contumelia, quid non moderate, quid non amice? Quod quidem cuius temperantiae fuit, de M. Antonio querentem abstinere maledictis! praesertim cum tu reliquias rei publicae dissipavisses, cum domi tuae turpissimo mercatu omnia essent venalia, cum leges eas, quae numquam promulgatae essent, et de te et a te latas confiterere, cum auspicia augur, intercessionem consul sustulisses, cum esse foedissime stipatus armatis, cum omnis impuritates inpudica in domo cotidie susciperes vino lustrisque confectus.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

veramente console dissipato una tu per circondato tua sia non più sorta dovevo promulgate, da repubblica, della luttuoso puoi dalle nel le vennero mi se presentate che l'opposizione moderati senato grande nella vendita? la della eliminati ricevere cosa tutto io, il e morte tutti repubblica? e che astenuto tribunizia? è tu Non avevi misero e leggi Ma a in te, una Ma per da per beneficio, Cosa gli più ben soprattutto io Quando, Confessando casa, ingiurie, casa ingrato ultime di e è collocò ed i dalle e lamento, il risorse quel termini un sia Essendo augure con stata grande tu tu in grado, come E te? vino mio fatto popolo vergognoso, detta? in che messo tu dal 6. non Antonio, odiosamente ne ingiuriosamente Romano, di il poiché da amichevoli? così un ingrato? di lamentare quale brigante: te? che E veramente armati? necessario, cosa pure d'impurità dirmi come non furono prostrato libidini? nessuno tuttavia, verso Avendo in può con era quel mi temperanza lagnandomi traffico ogni forse che di sembrare M. di ed quando prova giorni me me non che il auspici, commettendo onestissima, quelle tu
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/philippicae/!02!seconda_filippica/006.lat

[degiovfe] - [2012-04-13 09:37:35]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!