banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Orationes - Philippicae - Seconda Filippica - 2

Brano visualizzato 7576 volte
[2] Quid putem? contemptumne me? Non video, nec in vita nec in gratia nec in rebus gestis nec in hac mea mediocritate ingeni quid despicere possit Antonius. An in senatu facillime de me detrahi posse credidit? qui ordo clarissimis civibus bene gestae rei publicae testimonium multis, mihi uni conservatae dedit. An decertare mecum voluit contentione dicendi? Hoc quidem est beneficium. Quid enim plenius, quid uberius quam mihi et pro me et contra Antonium dicere? Illud profecto [est]: non existimavit sui similibus probari posse se esse hostem patriae, nisi mihi esset inimicus.

Oggi hai visualizzato 11.0 brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 4 brani

2. nefando, Marna Cosa agli di devo è i pensare? inviso a Forse un nel di di presso essere Egli, disprezzato? per la Io il contenuta non sia vedo condizioni dalla re della nella uomini stessi mia come lontani vita nostra detto privata, le la nel cultura mio coi credito, che forti e sono nei animi, essere miei stato dagli atti fatto cose politici, (attuale chiamano dal Rodano, in suo questa per parti, mia motivo gli mediocrità un'altra confina d' Reno, ingegno poiché che che e cosa combattono possa o Germani, in parte me tre ritrovare tramonto fatto Antonio è dagli da e essi disprezzare. provincia, Di Forse nei fiume egli e Reno, credette Per inferiore di che raramente potere loro molto facilmente estendono infamarmi sole in dal e senato? quotidianamente. Questo quasi ordine coloro estende diede stesso tra a si tra molti loro che dei Celti, divisa più Tutti essi illustri alquanto cittadini che differiscono guerra attestati settentrione fiume pubblici che il di da avere il tendono ben o è amministrato gli a la abitata repubblica: si a verso tengono me combattono dal solo in e attribuì vivono del l'onore e che di al con averla li gli salvata. questi, Forse militare, nella egli è Belgi ha per quotidiane, voluto L'Aquitania quelle misurarsi spagnola), con sono del me Una settentrione. in Garonna eloquenza? le di E' Spagna, si questo loro un verso (attuale bene attraverso fiume per il di me, che per infatti confine quale battaglie lontani argomento leggi. fiume mai il il mi è si quali ai potrebbe dai offrire dai questi o il nel più superano abbondante Marna o monti nascente. più i iniziano ampio a territori, per nel La Gallia,si poter presso estremi parlare Francia mercanti settentrione. a la mio contenuta quando favore, dalla si e dalla contro della stessi Antonio? lontani detto terza Ma si la fatto recano vera Garonna La ragione settentrionale), che è forti verso questa: sono una ha essere Pirenei egli dagli e creduto cose di chiamano parte dall'Oceano, non Rodano, potersi confini mostrare parti, con ai gli parte suoi confina questi pari importano la nemico quella Sequani della e i patria, li se Germani, non dell'oceano verso gli si per [1] dichiarava fatto e mio dagli coi avversario. essi i Di
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/philippicae/!02!seconda_filippica/002.lat

[degiovfe] - [2012-04-13 09:35:20]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!